Giocattoli, batterie e prodotti elettrici pericolosi: multa e merce sequestrata

I militari hanno così proceduto al sequestro di tutti gli articoli in possesso dell'individuo, comminandogli una sanzione amministrativa di 4.648 euro per aver posto in vendita prodotti pericolosi

Continua senza sosta l’attività di contrasto all’abusivismo commerciale dei “Baschi Verdi” del Gruppo della Guardia di Finanza di Ravenna, che giornalmente sono impegnati in ambito provinciale nel concorso al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, quale parte integrante del dispositivo operativo del Corpo dedicato al controllo economico del territorio.

Nella giornata di giovedì una pattuglia in servizio di Pubblica Utilità “117” ha individuato in Piazza Aldo Moro a Ravenna un cittadino del Bangladesh intento nella vendita di 357 articoli tutti privi del marchio “CE”, che garantisce gli standard di sicurezza richiesti dalle normative nazionali ed europee.  Il venditore abusivo aveva con sé merce potenzialmente pericolosa per la salute dei consumatori come batterie e carica batterie, cover e cuffie per cellulari, speaker audio, orologi ed anche strumenti per l’estetica e giocattoli per bambini dotati di componenti elettriche.

I militari hanno così proceduto al sequestro di tutti gli articoli in possesso dell’individuo, comminandogli una sanzione amministrativa di 4.648 euro per aver posto in vendita abusivamente prodotti privi dei necessari requisiti di sicurezza. Nel corso dell’attività è anche emerso che il venditore era irregolare sul territorio italiano, in quanto in possesso di un permesso di soggiorno scaduto, ed è stato pertanto denunciato a piede libero per violazione alla normativa sull’immigrazione.

Il risultato di servizio sottolinea il costante e quotidiano impegno delle Fiamme Gialle di Ravenna nella lotta all’abusivismo commerciale, per la salvaguardia della legalità economica e per la tutela dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

Torna su
RavennaToday è in caricamento