Gli "Amici di Clodovea" donano i defibrillatori a tre scuole di Cervia, Milano Marittima e Ravenna

L'acquisto degli strumenti è stato possibile grazie ai fondi raccolti in occasione della celebrazione del centenario della Settimana Rossa

L’associazione Amici di Clodovea di Savio ha donato tre defibrillatori alla scuola dell’infanzia di Savio di Cervia, alla scuola Mazzini di Milano Marittima e alla scuola Burioli di Savio di Ravenna. Infatti in occasione della celebrazione del centenario della Settimana Rossa, l’associazione ha raccolto fondi in beneficienza, che sono stati usati per l’acquisto dei defibrillatori. Alla consegna avvenuta venerdì scorso era presente la dirigente scolastica Edera Fusconi, il vicesindaco di Cervia Gabriele Armuzzi, l’assessore del comune di Ravenna Federica Del Conte, Pierino Evangelisti, coordinatore e promotore dell’iniziativa e il dott. Adriano Rosetti della Farmacia del Savio che ha fornito i defibrillatori. L’associazione è anche organizzatrice della festa di Halloween, il cui ricavato è stato devoluto alle scuole di Savio di Cervia e di Ravenna.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Si schianta contro un'auto in fase di svolta sulla Felisio: centauro in gravi condizioni

    • Cronaca

      Maxi zuffa nella movida di Milano Marittima: fuggi fuggi e tre arresti

    • Cronaca

      La birreria incontra il night club: "I soci potranno bere una birra godendosi uno spogliarello"

    • Incidenti stradali

      Ciclista travolta ed uccisa da un'auto: la Polizia Municipale cerca testimoni

    I più letti della settimana

    • Dopo il tamponamento viene sbalzata nell'altra corsia e centrata in pieno: muore a 26 anni

    • Dramma sulla Circonvallazione di Faenza: un morto in un terribile frontale contro un camion

    • Faenza, tre nuovi autovelox: ecco dove sono stati installati

    • La bici si spezza nell'impatto: muore travolta da un'auto

    • "Lavoravo 70 ore a settimana a 5 euro l'ora, è lecito rifiutare lavori sottopagati"

    • Giorgia e Laura dicono "sì" davanti al sindaco: "Ora siamo una famiglia"

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento