Guardia uccisa da Igor, chiesta l'archiviazione della denuncia della famiglia

Per la procura non sarebbe stato possibile richiedere l'astensione dal pattugliamento ordinario del territorio, come invece richiedevano in un esposto i familiari della guardia ecologica uccisa Valerio Verri

Nessun elemento investigativo faceva presagire concretamente la presenza nelle zone del Mezzano del ricercato Igor Vaclavic, alias Norbert Feher, prima dell'8 aprile, giorno dell'omicidio di Valerio Verri. Con questa conclusione la Procura di Ferrara ha chiesto l'archiviazione del fascicolo aperto dopo la denuncia dei familiari di Valerio Verri sulle eventuali responsabilità per aver inviato la guardia ecologica nel Mezzano durante la caccia a Igor, che poi lo colpì a morte. Le forze dell'ordine infatti, secondo il pubblico ministero Ciro Alberto Savino, hanno scoperto che Igor si trovava in quelle zone solo dopo i fatti dell'8 aprile. Per la procura, dunque, non sarebbe stato possibile richiedere l'astensione dal pattugliamento ordinario del territorio, come invece sostenuto in un esposto dai familiari di Verri tramite l'avvocato Fabio Anselmo.

Taglia da 50mila euro su Igor, si valuta una proroga

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

  • Ennesimo scontro tra auto al solito incrocio di Fiumazzo. Anziano trasportato con l'elimedica al Bufalini

  • Il figlio è ubriaco e dà in escadescenza, la mamma chiama la Polizia: era ricercato per una condanna per tentato omicidio

Torna su
RavennaToday è in caricamento