Guerra alla prostituzione, nel 2011 già 56 'espulsioni' e 8 arresti in un mese

Dall’inizio dell’anno, la Divisione della Polizia Anticrimine della Questura di Ravenna ha notificato 56 fogli di via obbligatorio dai comuni della provincia nei confronti di altrettante prostitute

Continua l’attività di controllo e contrasto al favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione viaria da parte della Polizia di Stato. Dall’inizio dell’anno, la Divisione della Polizia Anticrimine della  Questura di Ravenna ha notificato 56 fogli di via obbligatorio dai comuni della provincia nei confronti di altrettante prostitute residenti in altre città. 31 i procedimenti avviati, scattati a seguito dei controlli svolti dalle Volanti sulla strada statale adriatica. Parallelamente all’azione di prevenzione e controllo del territorio, sono state denunciate e arrestate nello scorso mese complessivamente 8 persone.

Le indagini - concluse dalla Squadra Mobile - hanno interessato cittadini provenienti da diversi Paesi (Romania, Serbia, Ungheria), alcuni dei quali senza una fissa dimora e senza alcuna occupazione in Italia, che favorivano la prostituzione di giovani donne straniere, lungo la strada statale da Ravenna sino a Cervia.
 

Potrebbe interessarti

  • Benefici ed effetti collaterali dello zenzero

  • Sopravvivere al caldo senza aria condizionata? Ecco come fare

  • Biblioteche a Ravenna: elenco, contatti e informazioni

  • Come pulire il forno a microonde con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Forte temporale a Cervia: strade e sottopassi allagati e alberi crollati

  • Estate maledetta sulle strade, nuova sciagura: centauro muore in uno scontro con un'auto

  • Si tuffa e viene colto da un malore: muore nella piscina dell'hotel

  • Ennesima sciagura sulle strade: spezzata un'altra giovane vita

  • Si schiantano in moto: passeggero ferito grave, il conducente fugge a piedi

  • Paura in spiaggia: uomo rischia di annegare mentre fa il bagno

Torna su
RavennaToday è in caricamento