Guerra alla prostituzione, nel 2011 già 56 'espulsioni' e 8 arresti in un mese

Dall’inizio dell’anno, la Divisione della Polizia Anticrimine della Questura di Ravenna ha notificato 56 fogli di via obbligatorio dai comuni della provincia nei confronti di altrettante prostitute

Continua l’attività di controllo e contrasto al favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione viaria da parte della Polizia di Stato. Dall’inizio dell’anno, la Divisione della Polizia Anticrimine della  Questura di Ravenna ha notificato 56 fogli di via obbligatorio dai comuni della provincia nei confronti di altrettante prostitute residenti in altre città. 31 i procedimenti avviati, scattati a seguito dei controlli svolti dalle Volanti sulla strada statale adriatica. Parallelamente all’azione di prevenzione e controllo del territorio, sono state denunciate e arrestate nello scorso mese complessivamente 8 persone.

Le indagini - concluse dalla Squadra Mobile - hanno interessato cittadini provenienti da diversi Paesi (Romania, Serbia, Ungheria), alcuni dei quali senza una fissa dimora e senza alcuna occupazione in Italia, che favorivano la prostituzione di giovani donne straniere, lungo la strada statale da Ravenna sino a Cervia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento