I disabili della cooperativa sviluppano un brevetto per la lotta alla zanzara tigre

Fatturato a 9 milioni di euro per La Pieve, la cooperativa sociale di Ravenna aderente al Consorzio Solco che conta 170 soci

Fatturato a 9 milioni di euro per La Pieve, la cooperativa sociale di Ravenna aderente al Consorzio Solco che conta 170 soci (di cui 130 lavoratori) e che, nei momenti di massimo picco, riesce a dare lavoro a 250 persone. La cooperativa, punto di riferimento nei territori del ravennate e del ferrarese per quel che concerne l’assistenza alle persone con disabilità, gestisce un sistema di servizi con 7 centri residenziali tra socio riabilitativi, gruppi appartamento e casa famiglia dedicati a giovani e adulti non in grado di risiedere in famiglia, 8 centri diurni socio occupazionali dedicati a chi ha disabilità medio-gravi ed è in grado di svolgere attività occupazionali e lavorative in autonomia, un centro diurno per minori medio-gravi, un servizio di prolungamento orario per adulti medio-gravi e un servizio di Promozione al lavoro o Nucleo aziendale interno dedicato a chi ha una disabilità medio-lieve.

"Attraverso i nostri centri e servizi - sottolinea il presidente Idio Baldrati - riusciamo a dare una risposta ai bisogni di circa 175 persone e alle rispettive famiglie, occupandoci non solo dell’assistenza ma anche della promozione delle autonomie personali, sociali e abitative attraverso diversi metodi e progetti innovativi. In particolare abbiamo attivato tre progetti differenziati grazie al sostegno delle famiglie interessate: “Adesso… atletici”, che prevede il potenziamento delle abilità motorie e della socialità e all’interno del quale sono stati organizzati diversi eventi sportivi, come il campionato di Dodgeball adattato e Giocando senza frontiere; “Altamente… specializzati”, che consiste in percorsi di formazione specifica (atelier d’arte, musica, corsi di informatica, ecc.) per il potenziamento di abilità didattiche, espressive o creative; infine, “Da soli… ma insieme”, all’interno del quale proponiamo momenti di socializzazione e esperienze in autonomia da vivere fuori dal contesto familiare, attraverso uscite in piccoli gruppi, anche serali, e gite fuori porta".

Tra i progetti in cantiere, la cooperativa ha già in programma l’acquisto di un nuovo immobile in centro a Ravenna, in modo da poter concentrare al suo interno diverse strutture e attività di assistenza al momento sparsi sul territorio. "Oltre a questo progetto di ‘espansione’, il 2019 ci vedrà impegnati nella messa in opera di due brevetti dei quali siamo titolari e che riguardano due macchinari per la lotta alla zanzara tigre, un’attività che ci vede impegnati con i nostri ragazzi nei progetti di inserimento lavorativo", conclude il presidente.

Potrebbe interessarti

  • Benefici ed effetti collaterali dello zenzero

  • Sopravvivere al caldo senza aria condizionata? Ecco come fare

  • Cosa attrae le zanzare? E' tutta colpa della chimica

  • Street food al ristorante? Ecco i locali da provare a Ravenna

I più letti della settimana

  • Sciagura in serata: moto si schianta contro un'ambulanza, muore un 28enne

  • Forte temporale a Cervia: strade e sottopassi allagati e alberi crollati

  • Si tuffa e viene colto da un malore: muore nella piscina dell'hotel

  • Muore a 28 anni, fidanzata in prognosi riservata: c'è un testimone del drammatico incidente

  • Si schiantano in moto: passeggero ferito grave, il conducente fugge a piedi

  • Schiacciata sotto un albero nella tempesta: amputata la gamba, donna resta in coma

Torna su
RavennaToday è in caricamento