Il Ministro Franceschini inaugura il sito archeologico dell'Antico Porto di Classe

Il 28 luglio, alle ore 19, il Ministro della Cultura, dei Beni Culturali e del Turismo sarà a Ravenna per l'inaugurazione della prima stazione del Parco Archeologico

Rinascerà, dunque, l'antico porto di Ravenna fondato da Augusto, fiorente all'epoca dell'Impero, di Teodorico e del dominio bizantino, quando Ravenna e Classe raggiunsero il loro apogeo politico ed economico.  Il prossimo anno sarà inaugurato anche il Museo della Città e del Territorio allestito negli ambienti dell'ex zuccherificio opportunamente restaurati. Si tratta di due appuntamenti di straordinario rilievo nel percorso per la creazione del Parco Archeologico di Classe, mission fondamentale di RavennAntica, percorso che idealmente si snoda dall'Antico Porto al futuro Museo, passando attraverso le due Basiliche gemelle del VI secolo: San Severo e Sant'Apollinare in Classe.

Il progetto di musealizzazione prevede la restituzione dell'antico nel quadro di una fruibilità moderna che punta all'accessibilità, alla multimedialità e all'interattività, con una particolare attenzione per la rievocazione del contesto in cui sorgeva l'antico scalo commerciale. L'area archeologica dell'Antico Porto si trova in un punto cruciale del sito antico di Classe: l'imboccatura del porto-canale antico, che comprende parte dell'isola ed il quartiere commerciale che si affacciava sulla sponda sud del canale. Il sito offre una visuale approssimativamente sincronica dell'antico porto del V-VI secolo, epoca di massimo splendore e sviluppo dello scalo commerciale.

Con questo nuovo grande progetto, realizzato d'intesa con il Comune di Ravenna, l'Amministrazione Provinciale, la Soprintendenza Archeologia dell'Emilia Romagna, l'Università di Bologna, la Fondazione Flaminia e grazie al sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e di Arcus, continua la missione di RavennAntica di fare rivivere il patrimonio di una capitale del mondo antico, nel quadro di un impegno più ampio di tutta la comunità locale per recuperare, mettere in valore e rendere fruibile al pubblico il grande patrimonio archeologico della Ravenna romana e bizantina e più in generale del territorio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    60 minuti per uscire dall'Inferno di Dante: enigmi e misteri in una 'escape room' da brividi

  • Cronaca

    Rubano in negozio e aggrediscono i commessi a colpi di catena: rapinatori in manette

  • Cronaca

    Controlli sui mezzi pesanti: la Polizia denuncia un camionista

  • Cronaca

    Nuove assunzioni in Polizia: torna operativa la volante per il controllo notturno

I più letti della settimana

  • Impressionante schianto, auto accartocciata da un camion contro il muro di una casa

  • Violento schianto all'incrocio: uomo in condizioni gravissime

  • Rifiutano la scuola e vivono chiusi in camera: a Ravenna segnalati 24 'Hikikomori'

  • Quali sono le dieci migliori pizzerie di Ravenna? La classifica di Tripadvisor

  • Apre un nuovo negozio d'abbigliamento in centro storico: e cerca personale

  • Il nuovo velox fisso sull'Adriatica inizia a fare le multe: ecco cosa si rischia

Torna su
RavennaToday è in caricamento