'In campo per la legalità': la squadra del Ravenna Festival si aggiudica il torneo

Una giornata di sport e di cultura, quella di sabato, che ha sancito un unico vincitore: la legalità

La squadra del Ravenna Festival, capitanata da Cristina Mazzavillani Muti, si è aggiudicata la seconda edizione del Torneo “In Campo per la Legalità”, battendo, nel finale, una formidabile Nazionale Magistrati, capitanata dall’instancabile Presidente Piero Calabrò. Terza classificata la Nazionale Prefettizi, capitanata dal Prefetto della Provincia di Ravenna Enrico Caterino, che ha mostrato un ottimo gioco di squadra.

Un torneo che ha visto la sentita partecipazione di esponenti del Governo Nazionale, tra cui il Presidente della seconda commissione giustizia al Senato Andrea Ostellari, che ha diretto una delle tre partite, e anche il Sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone. Una giornata di sport e di cultura, quella di sabato, che ha sancito un unico vincitore: la legalità. Tanti gli illustri ospiti che hanno impreziosito il manto verde dello stadio Germano Todoli di Milano Marittima, tra cui Il Sommo Maestro Riccardo Muti, il campione del mondo di calcio del 1982 Antonio Cabrini che ha dato, insieme al Prefetto Caterino, il calcio d’inizio del torneo, e tanti vertici del mondo della Magistratura, del Governo Territoriale e Nazionale, della cultura e del giornalismo.

La giornata si è conclusa con la cena organizzata presso l’hotel Rouge International, nel corso della quale le numerose autorità e personalità intervenute hanno manifestato il loro apprezzamento nei confronti della famiglia Benzi per la sensibilità dimostrata, per il secondo anno consecutivo, verso il tema della legalità. L’evento organizzato e voluto dalla famiglia Benzi, insieme all’Ancri (Associazione Nazionale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana) di Ravenna, rappresentata da Pasquale Iacovella, organizzatori dell’evento, hanno ringraziato i Rappresentanti del Governo, il Comune di Cervia, le Autorità civili e Militari, le Forze dell’Ordine, gli addetti al soccorso della Pubblica Assistenza di Ravenna, della Croce Rossa di Cervia, gli addetti ai lavori dello stadio Germano Todoli di Milano Marittima e gli sponsor per aver contribuito al successo di un evento che ha visto l’unione di tante realtà delle Istituzioni Nazionali sotto un’unica bandiera, aventi i colori del rispetto, della giustizia e della legalità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Sangue sulle strade: travolto da un'auto muore sul colpo, grave l'automobilista

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Scoppia l'incendio nell'officina meccanica, mobilitati i vigili del fuoco

  • Esame della patente col trucco: cerca di superarlo con una felpa "tecnologica"

Torna su
RavennaToday è in caricamento