In 12 in un appartamento sudicio e pieno di merce contraffatta: 8 erano irregolari

Secondo gli investigatori il proprietario, il titolare dell’agenzia immobiliare e una terza persona avrebbero dato alloggio a cittadini extracomunitari privi del titolo di soggiorno

Il gip del tribunale di Ravenna ha convalidato il sequestro preventivo di un appartamento di Lido Adriano effettuato alcuni giorni fa dalla Polizia Municipale in quanto, secondo gli investigatori, il proprietario, il titolare dell’agenzia immobiliare e una terza persona in qualità di intermediario, in concorso tra loro, avrebbero dato alloggio a titolo oneroso a cittadini extracomunitari privi del titolo di soggiorno.

All’atto dell’accertamento erano 12 gli occupanti dell’appartamento, tutti provenienti dal Bangladesh, di cui 8 risultati irregolari sul territorio nazionale, mentre il quantitativo di bigiotteria, abbigliamento e accessori sequestrati ammontava a circa 50mila euro. Le condizioni igienico sanitarie in cui vivevano gli occupanti sono apparse subito estremamente compromesse, tanto da richiedere l’intervento anche degli ispettori sanitari dell’Ausl. Sono tutt’ora in corso accertamenti amministrativi e fiscali atti a stabilire le incombenze in capo al proprietario, anch’esso indagato, e all’agenzia immobiliare.

Dall'appartamento sovraffollato spunta merce abusiva per 50mila euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Incidente sulla statale Adriatica: camion esce di strada e si ribalta

  • "Ravenna finirà sott'acqua entro il 2100": e con lei Venezia e Ferrara

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

Torna su
RavennaToday è in caricamento