In migliaia tra profumi e sfrigolii al Mercato dei sapori d'Europa

Erano presenti oltre 150 espositori provenienti da 25 paesi del continente, fra i quali una significativa rappresentanza delle regioni italiane

Si è conclusa la 16esima edizione del Mercato dei Sapori d’Europa di Cervia con una affluenza favorita anche dal sole e dalle temperature gradevoli che hanno accompagnato le tre giornate. La manifestazione, che si è svolta in piazza Andrea Costa dal 13 al 15 settembre, ha conosciuto un costante afflusso di pubblico in tutte e tre le giornate con un aumento durante le ore serali. Erano presenti oltre 150 espositori provenienti da 25 paesi del continente, fra i quali una significativa rappresentanza delle regioni italiane.

L’organizzazione è stata quella dei grandi eventi, garantita da Fiva, la Federazione Nazionale dei Venditori Ambulanti, e da Confcommercio Ascom Cervia che hanno integrato lo svolgimento del mercato con eventi di animazione: in piazza Garibaldi la mostra di pittura in collaborazione con l’Associazione Menocchio e la mostra di antiquariato “Curiosando” In piazza Garibaldi è stata allestita una mostra di pittura di artisti romagnoli “Arte in Piazza” curata dall’Associazione Menocchio. Ai Magazzini del Sale si è potuta ammirare l’esposizione di illustrazioni “Correva l’anno 1926” di A. Beltrame e la mostra di pittura di Pietro Bartolini. Infine, Nella sala Rubicone l’allestimento di due mostre curate da “Circolo Fotografico Cervese” e dal “Gruppo fotografico cervese” entrambe realizzate in collaborazione con il gruppo Sei di Cervia se.

I visitatori si sono riversati a migliaia in Piazza Andrea Costa per soddisfare la propria curiosità tra colori, profumi, sfrigolii, musiche, slogan, richiami. Le diverse generazioni - bambini, giovani adulti, anziani - si sono ritrovate lungo le corsie delimitate dalle bancarelle con la stessa serena atmosfera con cui ci si siede insieme al tavolo di famiglia nei giorni di festa. I più hanno assaggiato la cucina delle diverse nazioni e hanno acquistato i prodotti tipici enogastronomici. Molto frequentati anche gli stand delle produzioni artigianali sia tessili, sia di manifatture tipiche e artistiche di vario genere.

Fiva Confcommercio ribadisce l’importanza del mercato europeo di Cervia, sottolineata anche dai 150 operatori commerciali partecipanti, molti dei quali hanno già confermato il proprio interesse per l’edizione del prossimo anno. Fiva Confcommercio e Confcommercio Cervia sono già all’opera per programmare la prossima edizione 2020 ed è loro intenzione confermare, accanto alla componente enogastronomica, anche le componenti solidale e culturale. Si attendono suggerimenti e proposte dalle associazioni, dagli operatori e dai residenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Proroga della chiusura delle scuole? In Regione ci stanno pensando. L'assessore alla Sanità: "E' probabile"

Torna su
RavennaToday è in caricamento