Schianto tra un'auto e una moto sulla Reale: l'ennesimo ferito in gravi condizioni

Ha strisciato per diversi metri, riportando ferite particolarmente serie, prima di fermarsi sul ciglio della strada. Un uomo di 59 anni si trova ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna

Foto Argnani

Ha strisciato per diversi metri, riportando ferite particolarmente serie, prima di fermarsi sul ciglio della strada. Un uomo di 59 anni si trova ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna dopo essere stato coinvolto in un brutto incidente stradale che si è verificato nel pomeriggio di sabato su via Reale ad Alfonsine, tra il centro abitato e la rotonda 'Rossetta'. Per cause ancora in corso di accertamento da parte degli uomini in divisa il 59enne, in sella ad una moto di grossa cilindrata, si è scontrato con un'auto.

Nell'impatto, particolarmente violento, il centauro è stato sbalzato dalla due ruote, strisciando per diverse decine di metri sull'asfalto e riportando ferite importanti. I sanitari del 118, giunti sulla 'Reale' con un'ambulanza, hanno deciso viste le condizioni dell'uomo il suo ricovero tramite l'elimedica decollata da Ravenna. L'incidente si è verificato quando mancavano pochi minuti alle 15.45. Qualche disagio al traffico veicolare, le forze dell'ordine stanno cercando di fare chiarezza su quanto accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita lanciandosi sotto un treno: circolazione dei treni in tilt per ore

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

  • Scontro in mare tra un peschereccio e un gommone: cinque feriti, due sono gravissimi

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

  • Travolto da un'auto mentre attraversa la strada: anziano in condizioni gravissime

Torna su
RavennaToday è in caricamento