"Il paradiso ha due angeli in più". Ecco chi erano i due poliziotti morti

Tutta Ravenna è sotto shock per il drammatico schianto costato la vita ai poliziotti Pietro Pezzi e Nicoletta Missiroli

Sull'albero di via Dei Campeggi sono visibili i segni dell'impatto. Tutta Ravenna è sotto shock per il drammatico schianto costato la vita ai poliziotti Pietro Pezzi e Nicoletta Missiroli. Sul tronco ferito dall'impatto mortale c'è un pensiero a firma di una collega di lavoro: "Da stanotte il paradiso ha due angeli in più con le ali bianche e blu. Ho perso due colleghi, ma ho perso anche un'amica ineguagliabile vera e sincera. Questa notte la Polizia di Stato ha perso due vite esemplari. Che la terra vi sia lieve. Riposate in pace. Chiara". La Questura ha chiesto alle famiglie delle vittime di poter organizzare i funerali di Stato, che si terranno mercoledì in Duomo alla presenza del Capo della Polizia, Franco Gabrielli. Il questore Rosario Eugenio Russo si è recato in visita dai familiari dei due poliziotti.

Al volante della Volante, una "Seat Leon", diretta al campeggio di Lido Adriano vi era Pezzi. Originario di Godo (Russi), avrebbe compiuto 30 anni il 27 settembre. Dopo essersi diplomato al Liceo Scientifico, ha prestato servizio nell'esercito col grado di caporale dal 2011 al 2013. Successivamente ha vinto un concorso nel 2015, entrando in Polizia com e Allievo Agente. Nel febbraio del 2016 è diventato agente, venendo assegnato alla Questura di Venezia. Successivamente ha prestato servizio all'Ufficio Prevenzione delle Volanti. Lascia i genitori, due fratelli e la fidanzata.

Al fianco di Pezzi vi era il sostituto commissario Nicoletta Missiroli. Classe 1963, era residente a Fusignano. E' entrata nel corpo di Polizia nel 1988. Ha prestato servizio prima alla PolStrada di Bologna e successivamente alla sezione di Imola, dove è rimasta fino al 1993. Successivamente ha vinto un corso per Ispettrice, venendo  trasferita alla Questura di Venezia. Nel 2003 ha assunto l'incarico di responsabile dei servizi di scorta e tutela delle personalità alla Digos di Bologna. Quattro anni più tardi il nuovo incarico, questa volta all'Ufficio Prevenzione delle Volanti della Questura di Ravenna. Nel 2008 è diventata vicedirigente delle Volanti e dell'ufficio di Polizia Marittima. Laureata in sociologia a indirizzo politico, lascia il padre ed un fratello.

IL DRAMMA: LO SCHIANTO MORTALE

L'INCIDENTE: LA VOLANTE DIRETTA A SEDARE UNA LITE

IL VIDEO: IL MOMENTO DEI SOCCORSI

IL LUTTO: I MESSAGGI DI CORDOGLIO

LE VITTIME: ECCO CHI ERANO I DUE AGENTI

I FUNERALI: L'ULTIMO SALUTO IN DUOMO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Il dramma di Lorenzo, morto annegato nel canale di Milano Marittima: studiava per diventare chef

  • Tragedia sulle strade: 17enne precipita nel canale e perde la vita

  • Il dramma di Lorenzo, eseguita l'ispezione cadaverica. Perizia fotografica sulla minicar

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

Torna su
RavennaToday è in caricamento