Nessuna speranza per la giovane Elisa, l'ultimo gesto di solidarietà: la donazione degli organi

Elisa, ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena, lavorava a Faenza nel laboratorio di analisi chimico-cliniche Fleming

E' tenuta in vita dai macchinari, perchè ha dato il consenso alla donazione degli organi. E lo sarà per 48 ore, fino a venerdì. Per Elisa Mercuri, la 31enne di Castrocaro investita mercoledì mattina, è stata dichiarata la morte cerebrale. La giovane è ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena, dove è giunta in condizioni critiche con l'elimedica. Il dramma si è consumato poco dopo le 10,30.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia Municipale dell'Unione dei Comuni della Romagna forlivese, la giovane si trovava in compagnia della zia Maria Rosa (moglie di Giancarlo Galdiolo, l'ex calciatore colpito da una malattia degenerativa) per una passeggiata. Entrambe stavano percorrendo via Rio Cozzi in direzione collina, sul lato sinistro della carreggiata, ovvero quello contrario alla circolazione delle auto. A un certo punto Elisa è stata travolta da una Fiat 500 vecchio modello condotta da un 83enne del posto, che procedeva nella stessa direzione di marcia. La 31enne è stata colpita dalla parte anteriore sinistra dell'auto, rovinando sull'asfalto senza sensi. Il conducente non si è fermato all'istante, ma poche centinaia di metri più avanti, riferendo di non essersi accorto di quanto accaduto.

Nel frattempo i sanitari del 118, giunti con l'elimedica, hanno rianimato la ragazza, per poi trasportarla in condizioni critiche al Trauma Center dell'ospedale Bufalini di Cesena. Qualche ora più tardi è stata dichiarata la morte cerebrale. Elisa, laureata in biologia, lavorava a Faenza nel laboratorio di analisi chimico-cliniche Fleming. E' figlia di Rolando Mercuri, generale dell'Aeronautica in pensione, e Anna Maria Metri, pediatra all'ospedale di Faenza, e sorella di Matteo, Marco e Gianluca. La notizia ha sconvolto l'ambiente delle forze armate e la comunità di Castrocaro.

Cordoglio è stato espresso anche dal Forlì Calcio. Elisa era infatti cugina del preparatore atletico della Prima Squadra Alberto Galdiolo, che ha appreso la notizia dell'incidente durante la trasferta in Toscana per il campionato di Serie D: "Esprimiamo le nostre sentite e sincere condoglianze ad Alberto e alla famiglia in questo momento di dolore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • "Ravenna finirà sott'acqua entro il 2100": e con lei Venezia e Ferrara

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Incidente sulla statale Adriatica: camion esce di strada e si ribalta

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

Torna su
RavennaToday è in caricamento