E' la San Vitale il teatro dell'ennesima carambola: diversi feriti, grave una 25enne

E' di cinque feriti, di cui uno in gravi condizioni, il bilancio di uno scontro tra auto avvenuto lunedì mattina a Sant'Agata sul Santerno. Teatro dell'ennesimo schianto lungo le strade del ravennate questa volta è la San Vitale

Il comandante della Municipale indica i pneumatici fuori norma della Bmw

E' di cinque feriti, di cui uno in gravi condizioni, il bilancio di uno scontro tra auto avvenuto lunedì mattina a Sant'Agata sul Santerno. Teatro dell'ennesimo schianto lungo le strade del ravennate questa volta è la San Vitale. La peggio l'ha riportata una ragazza di 25 anni, che è stata trasportata con il codice di massima gravità con l'ausilio dell'elimedica decollata da Ravenna al Trauma Center dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena.

Altre due donne, rispettivamente di 44 e 36 anni, hanno riportato ferite di media gravità, mentre per un 20enne ed un 24enne lievi lesioni. Sul posto sono intervenute ben quattro ambulanze del "118", l'auto col medico a bordo e l'elimedica a supporto per il trasporto del paziente più grave. I Vigili del Fuoco hanno proceduto alla messa in sicurezza dei veicoli incidentati. La strada è stata chiusa per diverso tempo al traffico.

La dinamica è ancora al vaglio degli agenti della Polizia Municipale della Bassa Romagna, che hanno proceduto ai rilievi di legge. Nello schianto sono rimaste coinvolte una "Nissan Micra" ed una "Bmw", quest'ultima con a bordo cinque romeni. La piccola utilitaria stava percorrendo la San Vitale con direzione Lugo-Massa Lombarda quando ad un certo punto si è trovata davanti alla "Bmw".

Il conducente dell'auto tedesca, proveniente dalla direzione opposta, ha iniziato una svolta a sinistra, mancando praticamente di dare la precedenza alla "Micra". Nell'urto la peggio l'ha riportata una passeggera della "Bmw", che a seguito dell'impatto ha perso conoscenza". Dopo le prime cure del caso, è stata trasportata al "Bufalini" di Cesena. Gli altri feriti non gravi sono stati accompagnati ai pronto soccorso di Lugo e Ravenna. Dai successivi accertamenti dei vigili è emerso come i pneumatici della "Bmw" fossero fuori norma.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • e cosa centrano le gomme? il bmw era fermo!

  • io ero in dietro a bmw nell momento dell incidente!! ho visto cosa succeso! micra andava troppo forte, se non andava cosi veloce, poteva fermare senza problemi!!

  • Sandrone sei sempre il meglio......ci.avevo quasi creduto...

  • Io a bmw io precedenzia tuto strada di italia

  • Ma rimandateli tutti a casa.......

    • che @#?*%$ dicci?? vai te a racogliere uva?? va tu a pulire cullo dei vechetti?? di rimandarci tutti a casa?? ma va laaa? senza di noi metta dei lavori non si fanno!! voi solo a ballare e mangiare fuori e tante pretese!!

      • Hai ragione tutto vero... questa peró é la parte positiva... la negativa? Carceri piene a metà immigrati, furti?, incidenti, degrado droga?, case popolari e aiuti ospedalieri a chi vanno?.... insomma é come dire: bella Italia spaghetti, pizza.. e non dire mafia,camorra no?...

  • non l'avrei mai detto!!!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Si schianta contro un'auto in fase di svolta sulla Felisio: centauro in gravi condizioni

  • Cronaca

    Maxi zuffa nella movida di Milano Marittima: fuggi fuggi e tre arresti

  • Cronaca

    La birreria incontra il night club: "I soci potranno bere una birra godendosi uno spogliarello"

  • Incidenti stradali

    Ciclista travolta ed uccisa da un'auto: la Polizia Municipale cerca testimoni

I più letti della settimana

  • Dopo il tamponamento viene sbalzata nell'altra corsia e centrata in pieno: muore a 26 anni

  • Dramma sulla Circonvallazione di Faenza: un morto in un terribile frontale contro un camion

  • Faenza, tre nuovi autovelox: ecco dove sono stati installati

  • La bici si spezza nell'impatto: muore travolta da un'auto

  • "Lavoravo 70 ore a settimana a 5 euro l'ora, è lecito rifiutare lavori sottopagati"

  • Giorgia e Laura dicono "sì" davanti al sindaco: "Ora siamo una famiglia"

Torna su
RavennaToday è in caricamento