Inizia la bonifica di via Trova e via Viazza: "Si faccia nei primi mesi del 2020"

La bonifica delle vie Trova e Viazza, richiesta da tutta l’opposizione per oltre un anno, i cui aspetti tecnici e politici Lista per Ravenna ha monitorato di continuo, potrà essere realizzata a breve

La bonifica delle vie Trova e Viazza, richiesta da tutta l’opposizione per oltre un anno, i cui aspetti tecnici e politici Lista per Ravenna ha monitorato di continuo, potrà essere realizzata a breve. "I progettisti del Comune ne hanno infatti appena redatto, sotto forma di manutenzione straordinaria, il progetto preliminare, primo passo concreto e reale, al di là delle parole spese a profusione, perché l’appalto dei lavori possa avvenire fin dai primi mesi del 2020 - spiega il capogruppo Alvaro Ancisi - è in arrivo la prossima settimana il parere dei Consigli di Ravenna Sud e di San Pietro in Vincoli, nel cui territorio queste strade sono comprese. Dopodiché la Giunta comunale potrà approvarlo istantaneamente. Entro i due mesi successivi dovrà esserne redatto, secondo il cronoprogramma disposto, il progetto definitivo/esecutivo, cosicché la ditta Sistema 3, già titolare del “global service” manutentivo del patrimonio stradale del Comune di Ravenna, sia incaricata dei lavori".

"La relazione generale del progetto riconosce che queste due strade “sono state utilizzate per circa 10 mesi come viabilità alternativa in seguito alla chiusura della SS 67 Tosco Romagnola (Ravegnana), pertanto il consistente aumento del traffico anche di natura pesante ha notevolmente peggiorato lo stato della pavimentazione”; dunque via Trova, posta tra Gambellara e la provinciale via Cella, presenta ora “un fondo di conglomerato bituminoso ammalorato in più punti, pur senza particolari avvallamenti e cedimenti strutturali”; il primo tratto di oltre due chilometri della via Viazza, in località Gambellara tra le vie Cella e Chiesa, “è particolarmente dissestato con deformazioni della carreggiata stradale e crepe longitudinali di entità significativa imputabili alle caratteristiche particolarmente scadenti del terreno di sottofondo e alla presenza di un canale da un lato e da uno scolo dall’ altro”; mentre il secondo tratto di un chilometro “si presenta con una pavimentazione usurata, ma non avvallata”, dato che “il terreno di sottofondo è in terreno vegetale e non più argilloso” e il canale suddetto (il consorziale Fosso Ghiaia) “non costeggia più la via Viazza”. Di qui gli interventi di rifacimento, adeguamento e sistemazione diversificati tra le condizioni dei tre tratti cui sopra - spiega Ancisi - C’è un solo ultimo scoglio, di natura esclusivamente politica, per fare in fretta, senza subire di fatto nel corso dell’ esercizio 2020 (come spesso avviene) un rinvio. La Giunta De Pascale, adottando il piano triennale dei lavori pubblici 2020-2022 ha sì inserito al n. 22 l’ “intervento di manutenzione straordinaria in via Trova-via Viazza”, per 1,3 milioni, nell’ elenco annuale del 2020, ma non con priorità 1, cioè “massima”, bensì 2, cioè “media”, dunque in seconda fila, a rischio di finire nell’ anno successivo. Siccome sarà il Consiglio comunale a dire l’ultima parola in una delle prossime riunioni di dicembre, Lista per Ravenna chiede dunque fin d’ora al sindaco se è d’accordo di correggerlo dando alle vie Trova e Viazza priorità 1. I lavori potranno così essere fatti appena la prossima primavera lo consentirà. Si pensi solo a cosa succederebbe, in caso contrario, se per una qualsiasi fatalità la Ravegnana dovesse patire un’ altra interruzione. Lista per Ravenna non si farà comunque sorprendere. Sappiamo però bene che questo è solo il primo minimo passo. Occorre rimediare anche ai danni che altre strade di campagna - sul fronte destro del Ronco, prima tra tutte via Rustica, e su quello sinistro, da Ravenna fino ai territori di Roncalceci -  hanno sofferto per avere funzionato come sfortunata alternativa alla Ravegnana bloccata. Serve anche costruire nuovi tratti stradale, di competenza comunale, laddove la rete di queste strade è di per se stessa inadeguata e pericolosa, a partire dalla via Argine sinistro del Montone in località San Marco. Lista per Ravenna sa, con ampia cognizione di causa, come mettere la Giunta De Pascale di fronte alle sue responsabilità".

"La madre di tutte le battaglie è una “nuova” via Ravegnana, di competenza statale - conclude il consigliere - Si stringono i tempi anche sulle promesse strappate al Comune e alla Regione con il suo inserimento nel Piano regionale dei trasporti (PRIT 2025) adottato il 7 luglio scorso. Grazie ad un emendamento scritto da Lista per Ravenna e presentato e sostenuto dal consigliere regionale della Lega Nord Pompignoli, questo piano prevede ora di realizzare opere straordinarie di adeguamento strutturale sulla Ravegnana esistente, e solo in subordine la costruzione di una specie di Ravegnana 2 che utilizzerebbe il primo tratto ravennate dell’ E45, da lì raggiungendo trasversalmente Forlì con un nuovo tracciato. Le prime mosse sono sconfortanti. Ne riparliamo".

La Pigna: "Risultato importante"

"Il 18 giugno 2019 il Consiglio comunale ha approvato il nostro ordine del giorno con il quale chiedevamo alla Giunta di provvedere quanto prima alla riasfaltatura dell Via Trova, Via Rustica, Via Viazza nella località delle Ville Unite. La nostra richiesta era supportata da centinaia di firme raccolte nei mesi precedenti in occasione dei nostri banchetti ed é stata votata da tutto il Consiglio Comunale ad eccezione dei consiglieri Biondi e Tavoni della Lega Nord - puntualizza la capogruppo della Pigna Veronica Verlicchi - La riasfaltatura delle suddette strade é stata, conseguentemente, inserita nel piano lavori dei prossimi mesi. E’ un risultato importante che ci riempie di soddisfazione soprattutto perché da decenni la Trova, la Viazza e la Rustica rappresentano un vero e proprio calvario per tutti coloro i quali si trovano a doverle percorrere. Nella nostra proposta si chiedeva anche di provvedere all’illuminazione delle tre strade, per ridurne la pericolosità nelle ore notturne. Il progetto di illuminazione verrà valutato dall’amministrazione nei prossimi mesi. Viste le tante lamentale dei cittadini, le numerose firme raccolte, nonché l’impegno derivante da voto del Consiglio comunale, auspichiamo che l’Assessore Fagnani dia massima priorità alla riqualificazione così da porre fine ad anni ed anni di disagi per residenti ed avventori".

"Finalmente dopo decenni di assenza di manutenzioni e interventi  da parte del Comune di Ravenna nel 2020 via Trova e via Viazza verrano riqualificate e messe in sicurezza - aggiunge Gabriele Zoli, Presidente Comitato Cittadino di San Pietro in Vincoli - Ma su questo aspetto va detta la verità: e’ grazie all’iniziativa pressante della Lista Civica La Pigna che ha presentato una mozione approvata dal Consiglio Comunale, supportata anche dalla raccolta nei loro banchetti di centinaia di firme di residenti delle Ville Unite, che chiedeva non solo la riqualificazione urgente di Via Trova e via Viazza ma anche della via Rustica e la valutazione dell’implementazione in dette strade della illuminazione pubblica, se nel 2020 verranno messe in sicurezza le prime 2 vie. Nessun altro può intestarsi il merito di questo risultato, frutto di una continua e pressante azione del Comitato Cittadino e della lista La Pigna  tra i residenti e in Consiglio Comunale. Ora vigileremo fiduciosi che nel 2020 vengano realizzati tutti gli interventi presenti nelle mozione approvata. Questo risultato e’ un’ottima notizia per i residenti di San Pietro in Vincoli e di tutte le località delle Ville Unite e che finalmente accoglie le richieste del Comitato Cittadino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita lanciandosi sotto un treno: circolazione dei treni in tilt per ore

  • Una morte fredda e solitaria: si è spento Mark, il senzatetto di Pinarella

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

  • Scontro in mare tra un peschereccio e un gommone: cinque feriti, due sono gravissimi

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

Torna su
RavennaToday è in caricamento