Interdittiva antimafia, effetti sospesi nelle sale slot dopo la nomina di un amministratore

L'8 febbraio verranno sospesi tutti gli effetti legati all'interdittiva antimafia che mercoledì ha portato la Polizia ad apporre i sigilli su videolottery e new slot in cinque sale

Tra una settimana, l'8 febbraio, verranno sospesi tutti gli effetti legati all'interdittiva antimafia che mercoledì ha portato la Polizia ad apporre i sigilli su videolottery e new slot in cinque sale nel ravennate e nel cervese. Il Tribunale di Bologna, come riporta la stampa locale, ha infatti accolto il ricorso presentato dai legali di Romagna Giochi, società faentina finita nell'occhio del ciclone: l'azienda, infatti, ha incaricato un amministratore giudiziario di esercitare un'attività di controllo e, con questa nomina, verranno congelati tutti i provvedimenti e sospese le revoche delle licenze. Questo, secondo il Tribunale, per "bilanciare gli opposti interessi in gioco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale da favola a Cervia e Milano Marittima con 140 abeti e illuminazioni fantastiche

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Le azdore romagnole insegnano come fare tagliatelle e strozzapreti e finiscono sul 'Sunday Times' - VIDEO

  • Tra strozzapreti e cappelletti: tanti ristoranti ravennati nella Guida Michelin 2020

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Fissata la riapertura del Mercato Coperto: ristoranti, bar e anche un supermercato

Torna su
RavennaToday è in caricamento