La direttrice Isia si auto-assegna il posto: il caso finisce in Parlamento

La vicenda della cattedra ‘vinta’ da una docente al stesso tempo direttrice dell’Istituto e presidente della commissione aggiudicatrice è al centro di un'interrogazione della senatrice del Movimento 5 stelle Michela Montevecchi

La vicenda della cattedra dell’Isia di Faenza ‘vinta’ da una docente al stesso tempo direttrice dell’Istituto e presidente della commissione aggiudicatrice ha fatto il giro di tutta Italia: dopo l'interrogazione indirizzata al Ministro dell'istruzione, dell'Università e della ricerca Valeria Fedeli e sottoscritta dal parlamentare romagnolo della Lega Nord Gianluca Pini, anche la senatrice del Movimento 5 stelle Michela Montevecchi ha presentato una interrogazione parlamentare sul tema.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Isia, presidente di commissione si autoassegna il posto: possibile azione disciplinare

"Questi “lievissimi” conflitti di interessi in realtà non sono isolati e non sono nemmeno casi sporadici, tant’è che noi dall’inizio della legislatura siamo intervenuti ogni volta che si è parlato di formazione artistica e musicale, ogni volta che si è parlato di Accademie di belle arti o di luoghi come l’Isia, che è un fiore all’occhiello per Faenza, per l’Emilia Romagna e anche per l’Italia intera, perché vi si sono formati grandi artisti e grandi ceramisti - spiega la senatrice Montevecchi - Sappiamo però che questo comparto versa da anni nell’anarchia più totale: al suo interno non ci sono solo conflitti di interessi, ma anche sperpero di denaro pubblico dovuto anche all’attivazione di corsi inutili, per esempio alla somministrazione di corsi d’italiano per studenti cinesi. Vi sono problemi, altro esempio, nello smaltimento delle sostanze che vengono utilizzate nei laboratori di incisione, sostanze particolari che andrebbero smaltite in sedi apposite con pratiche adeguate, ci sono casi di docenti che non passano il badge quando lo dovrebbero fare, casi di direttori che abusano tra virgolette delle loro prerogative. La ministra Fedeli ha detto che avrebbe attivato dei controlli e al momento la graduatoria chiaramente è stata sospesa. Allora noi rilanciamo l’appello alla ministra Fedeli perché i controlli siano a tappeto in tutte le istituzioni di alta formazione. E scoprirà quanto avevamo ragione noi". Sabato 21 la senatrice sarà presente alle 11 in Piazza del Popolo nel banchetto dei 5 stelle, dove è stata convocata una conferenza stampa della sezione faentina del movimento per parlare della vicenda Isia.

Posto auto-assegnato all'Isia, la Lega: "Controllare tutti i bandi per l'insegnamento"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Scoppia un incendio nell'allevamento: tanti uccelli morti tra le fiamme

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta contro un muretto: grave incidente sulla Brisighellese

  • Fase due, Bonaccini: "Prudenza o tra qualche settimana dovremo richiudere"

  • Negozi di bici presi d'assalto grazie al bonus: ma i cittadini si fidano poco del rimborso

Torna su
RavennaToday è in caricamento