La Municipale della Bassa Romagna ritrova un'auto rubata pochi giorni fa

Nelle prime ore di venerdì la Polizia municipale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha ritrovato e restituito al legittimo proprietario un’auto rubata a Bagnacavallo, a pochissimi giorni dal furto.

Nelle prime ore di venerdì  la Polizia municipale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha ritrovato e restituito al legittimo proprietario un’auto rubata a Bagnacavallo, a pochissimi giorni dal furto.

Era stata rubata martedì e ieri è stata ritrovata dagli agenti della Polizia municipale: si tratta di un Fiat Fiorino di proprietà di un residente a Bagnacavallo notata dagli agenti che dopo un controllo hanno scoperto risultasse rubata. Gli agenti della Pm hanno provveduto a contattare immediatamente il proprietario del veicolo, che in breve tempo si è presentato sul luogo del ritrovamento. Dopo aver confermato che l'auto era di sua proprietà ha ringraziato gli operatori per l'ottimo lavoro svolto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Gene Gnocchi dopo la battuta sul maiale: "È satira, mi spiace ma non mi sento in colpa"

  • Cronaca

    "Quel maiale è Claretta Petacci", e sotto casa di Gene Gnocchi spunta uno striscione: "Vigliacco"

  • Cronaca

    Scuola e l'ora di religione, la Diocesi: "Non è un’ora di catechismo"

  • Cronaca

    Uccisa e gettata nel pozzo: la Cassazione conferma la condanna al marito

I più letti della settimana

  • Notte di sangue sulla Romea: schianto fatale fra tre camion, due morti

  • Commando entra in una casa della campagna ravennate: legato e picchiato un uomo

  • Cucciolo morto assiderato, coppia denunciata. Trovata una fossa con cani seppelliti

  • La discussione sfocia in una lite sanguinosa: uomo sfregiato al volto con un coltello

  • La vicina lancia l'allarme, anziana trovata sul pavimento: muore in ospedale

  • Investito da un'auto mentre porta a spasso il cane: grave un giovane

Torna su
RavennaToday è in caricamento