La Municipale della Bassa Romagna ritrova un'auto rubata pochi giorni fa

Nelle prime ore di venerdì la Polizia municipale dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha ritrovato e restituito al legittimo proprietario un'auto rubata a Bagnacavallo, a pochissimi giorni dal furto.

Nelle prime ore di venerdì  la Polizia municipale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha ritrovato e restituito al legittimo proprietario un’auto rubata a Bagnacavallo, a pochissimi giorni dal furto.

Era stata rubata martedì e ieri è stata ritrovata dagli agenti della Polizia municipale: si tratta di un Fiat Fiorino di proprietà di un residente a Bagnacavallo notata dagli agenti che dopo un controllo hanno scoperto risultasse rubata. Gli agenti della Pm hanno provveduto a contattare immediatamente il proprietario del veicolo, che in breve tempo si è presentato sul luogo del ritrovamento. Dopo aver confermato che l'auto era di sua proprietà ha ringraziato gli operatori per l'ottimo lavoro svolto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Re Giorgio non abdica: la 100 Km del Passatore per la 12esima volta consecutiva è sua

    • Sport

      OraSì, vigilia di Gara 1: "Sarà una montagna difficile da scalare"

    • Cronaca

      Punti nascita a Lugo e Faenza, l'Ausl: "I livelli di sicurezza sono garantiti"

    • Cronaca

      Drogato al volante rischia il frontale contro la Polizia: denunciato un 41enne

    I più letti della settimana

    • Dopo il tamponamento viene sbalzata nell'altra corsia e centrata in pieno: muore a 26 anni

    • Dramma sulla Circonvallazione di Faenza: un morto in un terribile frontale contro un camion

    • Faenza, tre nuovi autovelox: ecco dove sono stati installati

    • La bici si spezza nell'impatto: muore travolta da un'auto

    • "Lavoravo 70 ore a settimana a 5 euro l'ora, è lecito rifiutare lavori sottopagati"

    • Giorgia e Laura dicono "sì" davanti al sindaco: "Ora siamo una famiglia"

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento