Le aziende del Porto ravennate in sinergia per l’"Operazione carousel"

Sono stati imbarcati due “carousel basket” del peso di 200 tonnellate ciascuno destinati alle estrazioni offshore

Mercoledì si è completata, con l’imbarco dalla banchina Sapir sulla nave Smit Barge 6 diretta ai Paesi Bassi, un’operazione che ha messo insieme varie aziende del sistema imprenditoriale ravennate, confermando la potenzialità dei servizi dello scalo e del territorio. Sono stati imbarcati due “carousel basket” del peso di 200 tonnellate ciascuno, prodotti dalla Fratelli Righini di Ravenna e destinati alle estrazioni offshore. Sotto il coordinamento dello spedizioniere Vittorio Martini, il trasporto stradale dei colli, eccezionali anche per dimensioni (16 metri di larghezza) è stato effettuato dalla Smb Sollevamenti Trasporti Eccezionali di Ravenna e dalla Mammoet, mentre l’imbarco è stato curato dal personale tecnico e operativo di Sapir e Cooperativa Portuale, che ha utilizzato in abbinata le due gru Liebherr, una 600 e una 550, di più recente acquisizione da parte del terminalista ravennate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento