Le mariegole di Cervia sbarcano a Venezia per portare in dono l'"oro bianco"

Una flotta di tradizionali imbarcazioni ha ripercorso l’antica rotta adriatica che collegava Cervia a Venezia per il trasporto del sale, portando in dono a Venezia il prodotto delle saline cervesi

Una flotta di tradizionali imbarcazioni dell'alto e medio Adriatico ha ripercorso l’antica rotta adriatica che collegava Cervia a Venezia per il trasporto del sale, portando in dono a Venezia il prodotto delle saline cervesi. Sabato il presidente del consiglio comunale Enrico Delorenzi e la flotta delle mariegole Cervesi e della Romagna sono stati accolti ufficialmente a Venezia a Campo San Vio. A riceverli Giovanni Giusto, il delegato alla tutela delle tradizioni del comune di Venezia, al quale è stato consegnato il sale di Cervia. La delegazione è partita giovedì con destinazione Chioggia, dove venerdì c’è stato un incontro ufficiale fra l’assessore Gianni Grandu e i rappresentati del’amministrazione comunale, per poi ripartire e fare il suo ingresso in Canal Grande.

L’iniziativa, che ha una forte valenza turistica oltre che culturale, è la valorizzazione della tradizione marinara della costa e delle imbarcazioni delle Tenze, fondatrici dell’Associazione culturale “Mariegola delle Vele al Terzo e delle Barche da Lavoro Romagne”. "Oggi è arrivata a Venezia una delegazione di imbarcazioni tradizionali per la rievocazione la “Rotta del sale”, l’antica rotta che da Cervia portava a Venezia il nostro prezioso sale - commenta il presidente Delorenzi - La delegazione è partita giovedì con destinazione Chioggia e, dopo una sosta di un giorno, la flotta ha fatto il suo ingresso in Canal Grande intorno alle 10.30, ormeggiando presso Campo San Vio. Qui si è svolta la cerimonia di consegna del sale, che ho avuto il piacere e l'onore di affidare al delegato alla tutela delle tradizioni Giovanni Giusto. Un bellissimo evento che rinsalda il legame tra la città di Cervia e quella di Venezia e che affonda le radici della memoria nel cuore stesso della nostra storia. L'auspicio è che possa diventare una tradizione continuativa nel segno della collaborazione e dell'amicizia tra Cervia e Venezia".

Inoltre l’amministrazione di Cervia, in collaborazione con le Tenze della Romagna, il 25 luglio ha organizzato uno spettacolo per rievocare le antiche rotte del commercio del sale. Un centinaio di figuranti in costume d'epoca sfileranno, in un corteo storico, lungo le vie della città per portarci indietro nel tempo fino all'anno 1447. Un anno simbolico in cui l'influenza veneziana era importante e, da poco, era stato istituito il rito dello Sposalizio del Mare. Uno spettacolo di sbandieratori a metà percorso, in piazza Garibaldi, e a fine percorso nel piazzale dei Salinari accompagnerà il corteo di figuranti. Qui saranno i salinari, negli antichi abiti da lavoro, a caricare il prezioso "oro bianco" sulle barche della flotta della Mariegola delle Romagne, le meravigliose imbarcazioni storiche con le vele al terzo prima di sfilare lungo il canale verso il mare aperto e verso la rotta del sale. Una festa dal sapore antico per celebrare l'importanza del sale nella storia di Cervia e il forte legame con la serenissima Repubblica di Venezia. La Rotta del sale è organizzata dal Circolo Nautico “Amici della Vela” insieme al Comune di Cervia. A Paolo Puzzarini, cervese appassionato del mare e di storia locale si deve l’idea di rievocare le antiche vie del sale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

Torna su
RavennaToday è in caricamento