Si toglie la vita in pineta, gli amici increduli: "Sembrava così felice, stava per laurearsi"

Parla l'amica del 24enne: "Mi diceva che gli esami erano difficili, quando mi raccontava i suoi problemi giravano quasi sempre intorno all'Università, ma sono problemi che hanno tutti"

Lukas ed Elisa il 5 ottobre alla festa di laurea della giovane

"Non avremmo mai pensato che potesse fare una cosa del genere". Sono sconvolti e increduli gli amici di Lukas Venturi, il 24enne ravennate che mercoledì pomeriggio è scomparso da casa dopo essersi allontanato in bicicletta e che giovedì è stato ritrovato privo di vita, impiccato a un albero, nella pineta di Classe. Le ricerche erano partite dopo che i genitori, preoccupati, avevano presentato denuncia di scomparsa alle forze dell'ordine. Da subito si è iniziato a cercarlo nella pineta di Lido di Classe, dove era stato rilevato il segnale del cellulare del giovane. Poi, verso le 16.30, la drammatica scoperta: il ragazzo si era tolto la vita proprio nella pineta.

Macabra scoperta: trovato in pineta il cadavere del giovane scomparso

Eppure, secondo quanto raccontano gli amici, nell'ultimo periodo Lukas sembrava addirittura più felice del solito. "Non lo avevo mai visto così felice come negli ultimi tempi - racconta l'amica Elisa, trattenendo a stento le lacrime - La sua vita stava prendendo una piega positiva. Diceva che aveva finito gli esami ed era pronto a iniziare il tirocinio e la tesi. Sembrava così felice...". Elisa ha visto l'ultima volta Lukas il 5 ottobre, quando la ragazza ha festeggiato la sua laurea: "Prima della festa siamo andati a mangiare sushi insieme. Mi sembrava tranquillo, più felice del solito, scherzava sul fatto che si sarebbe laureato e parlavamo della festa che avrebbe fatto. A fine serata l'ho salutato e gli ho detto "Ci vediamo per un altro sushi, eh?", e lui mi ha risposto che si sarebbe organizzato, anche se sarebbe stato molto impegnato con la tesi e il tirocinio. Poi ci siamo abbracciati forte: è stata l'ultima volta che l'ho visto".

Elisa ha conosciuto Lukas cinque anni fa a una festa di amici in comune: "Mi è stato simpatico fin dal primo momento, era un "animale da festa", aveva una grande ironia. Da quel giorno ci siamo sempre frequentati assiduamente, perchè era una persona davvero speciale che mi ha arricchito la vita. Era molto dolce, una persona con la quale potevi parlare senza sentirti giudicato, sempre pronta a darti un consiglio. Un ragazzo incredibile che mi ha aiutato nei momenti bui. Non era il tipo da tirarsi indietro: se si trovava davanti una sfida non la evitava, ma la affrontava".

Una sfida come quella dell'Università, visto che Lukas dopo il diploma si era iscritto a una facoltà molto impegnativa: Ingegneria matematica al Politecnico di Milano. "Certo, a volte mi diceva che gli esami erano difficili, quando mi raccontava i suoi problemi giravano quasi sempre intorno all'Università - spiega Elisa - Ma sono problemi che hanno tutti gli studenti, nulla di così grosso da farci pensare a una fine del genere. E poi Lukas era estremamente intelligente. Stanno circolando voci sul fatto che potrebbe non aver davvero dato gli esami che diceva di aver finito, ma finchè non ci saranno delle prove non ci crederò". La ragazza esclude invece che l'amico avesse problemi di cuore: "Non aveva una ragazza e da quanto so non l'aveva mai avuta, solo qualche flirt".

Elisa non ce la fa più: scoppia in lacrime. "Non capisco... non riesco a capacitarmene. Quando ieri ho letto della sua morte ho pensato di tutto: che fosse uno scherzo di cattivo gusto, prima addirittura ho ipotizzato che potesse essere stato rapito. Pur di non accettare quello che era successo ho pensato a ogni altra cosa possibile. Poi ho realizzato e sono scoppiata a piangere. Stamattina mi sono svegliata pensando che fosse tutto solo un brutto incubo, poi ho guardato il cellulare e ho visto i messaggi di condoglianze. Chissa quante altre ne passeranno di notti così...". Tra gli amici di Lukas nessuno riesce a comprendere quale motivazione potrebbe aver portato il giovane a compiere quel gesto estremo. "Ne abbiamo parlato a lungo tra di noi ma non ci viene in mente nulla, non ha senso, nessuno aveva intuito - spiega Elisa - Quando arrivi a questo punto ti chiedi come sia possibile che un tuo amico abbia potuto pensare che la sua vita valesse così poco".

LE NOTIZIE DI OGGI

Si toglie la vita in pineta, gli amici increduli: "Sembrava così felice, stava per laurearsi"
Castiglione, c'è un nome per l'assassino di Desiante: "Ha agito da solo, lasciando Rocco in agonia"
Ancora un tetro ritrovamento: nelle valli spunta un cadavere, sarebbe morto da mesi
Si è spento l'ex sindaco e medico di Cotignola, paese in lutto: "Persona di straordinaria umanità"
Sfide nel Weekend: vintage ed elettronica in fiera, passatelli e polenta in sagra

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Macabro ritrovamento in spiaggia: una donna scopre un cadavere in decomposizione

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento