Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il mare si "mangia" la spiaggia e allaga pineta e strade: "Situazione critica, massima prudenza"

La situazione è sotto continuo monitoraggio e la più critica risulta quella dei lidi sud, in particolare Lido Adriano. Acqua è presente sulla sede stradale di via Molo Dalmazia a Marina di Ravenna

 

Situazione critica sulla costa ravennate. Le avverse condizioni meteorologiche, annunciate dalla Protezione civile e comunicate attraverso l’emissione delle allerte, sono all’origine di una critica situazione della costa per stato del mare e venti forti. Il sindaco Michele de Pascale ha attivato il Coc (Centro operativo comunale) e il volontariato di Protezione civile in caso di intervento di soccorso e assistenza. La situazione è sotto continuo monitoraggio e la più critica risulta quella dei lidi sud, in particolare Lido Adriano. Acqua è presente sulla sede stradale di via Molo Dalmazia a Marina di Ravenna. Situazione critica anche a Lido di Dante, dove il mare si è "mangiato" la spiaggia e l'acqua è arrivata fino alla pineta.

AGGIORNAMENTO ORE 20.30 - La velocità del vento resta forte, seppure in diminuzione e con previsioni di ulteriore miglioramento. La direzione del vento stesso sta cambiando progressivamente, spostandosi da sud/sud-est a nord/nord-est. Le forze dell’ordine, la Polizia municipale, i tecnici e i volontari di protezione civile continuano a monitorare costantemente la situazione, soprattutto lungo la costa.

Questi gli ultimi aggiornamenti, per quanto riguarda l’attuale condizione di tempo perturbato, provenienti dal Centro operativo comunale, riunito alla presenza del sindaco De Pascale, degli assessori alla Protezione civile Gianandrea Baroncini e alla mobilità Roberto Fagnani, dei rispettivi dirigenti e tecnici, nonché della Polizia municipale. Salvo diverse indicazioni, martedì 30 le scuole saranno aperte.

AGGIORNAMENTO ORE 17.30: Il Porto di Ravenna è stato completamente chiuso in entrata e in uscita per qualsiasi imbarcazione, esclusi i mezzi di soccorso. Non si registrano attualmente infiltrazioni d'acqua nei centri abitati, anche se in certe zone l'acqua è arrivata alle protezioni: non è escluso che la situazione possa peggiorare in serata.

ALBERI CADUTI E STRADE CHIUSE - Il vento sta creando diversi danni in tutta la provincia, con le raffiche che hanno fatto crollare i rami in diverse strade nel ravennate e nel lughese. Tanti sono stati gli interventi dei Vigili del fuoco, tra i quali quello in un capannone agricolo il cui tetto è stato scoperchiato in zona Barbiano. Polizia municipale, Carabinieri e Polizia stanno monitorando la situazione. A Lido Adriano e a Lido di Dante sono stati effettuati alcuni interventi di protezione degli abitati da ingressione marina, con sacchi di sabbia. A Casalborsetti è stata chiusa via Lacchini, per smottamenti sul canale Destra Reno. Un paio di alberi sono caduti su via delle Valli a Marina Romea. In via Salara sono caduti alcuni rami su due auto.

CERVIA - Il mare erode le dune: critica la zona del porto canale
LIDO ADRIANO - Il mare si spinge verso le case: "Speriamo non sia un disastro come quello del 2015"
CENTRO STORICO - Le raffiche di vento fanno collare gli alberi sulle auto in via Salara

Si raccomanda alla popolazione di prestare la massima attenzione e prudenza, in particolare di non accedere alle dighe foranee, ai moli e alle spiagge se non è strettamente necessario. Il forte vento, soprattutto sulla costa, può determinare la caduta di alberi. Permane l’allerta arancione fino alla mezzanotte per stato del mare e criticità costiera e gialla per criticità idrogeologica per temporali e vento.

La critica della Lega: "Regione incapace di mettere in sicurezza la costa"

"E’ sufficiente l’arrivo del maltempo, seppure molto intenso come quello nelle ultime ore, per mettere a nudo tutte le inefficienze della Regione nella gestione e manutenzione delle coste romagnole". E' il commento del deputato leghista Carlo Piastra, membro della Commissione Turismo della Camera secondo il quale in tutti i chilometri della costa adriatica (in particolare ravennate) si pagano anni di promesse e scarsi interventi. "Abbiamo notizie di cittadini che si lamentano della situazione venutasi a creare: a Lido Adriano, per fare un esempio, la gente ha registrato l’acqua sulla sede stradale, con disagi e danni ingenti anche per le strutture alberghiere di tutta la zona del ravennate. Per tanti anni – continua Piastra – la vacua promessa della Giunta regionale e del Pd è stata quella di mettere risorse per i lavori, ma al di là dei tempi infiniti di attuazione delle opere necessarie la sensazione è sempre stata quella che i fondi stanziati dall’esecutivo siano stati sufficienti solo a tamponare qualche criticità. I danni si misurano tutti sulla pelle delle attività commerciali locali, degli impianti balneari e dei cittadini. Il mare si sta portando via progressivamente il litorale e a ogni mareggiata i cittadini devono fare la conta dei danni. Un’operazione insopportabile, perchè si finisce sempre per tamponare in fase di emergenza, mentre in altre zone della costa si attende la realizzazione di barriere frangiflutti che proteggano le spiagge da mareggiate ed eventi atmosferici intensi. Al di là di dichiarazioni di circostanza, non vediamo una vera volontà politica per risolvere il problema".

"La situazione è preoccupante, alcuni stabilimenti appaiono in condizioni precarie - aggiunge Gianfilippo Rolando, consigliere comunale della Lega a Ravenna - E' necessario ragionare in maniera seria con un tavolo tra politici ed esperti per trovare una soluzione per difendere quella parte di industria turistica che produce enorme Pil, occupazione e indotto. Basta parlare di opere tampone senza programmazione futura. Dobbiamo dire chiaramente ai cittadini come stanno le cose per cercare di affrontare il futuro nel modo migliore".

Video dalla pagina Facebook "Emilia Romagna Meteo", foto dalla pagina "Lido di Dante"

LE NOTIZIE DI OGGI

Città in lutto per la morte di 'Topone': "Se n'è andato sulla sua Apecar come un cavaliere in battaglia"
Il mare si "mangia" la spiaggia e allaga pineta e strade: "Situazione critica, massima prudenza"
Temporali e vento fortissimo, allerta per il mare: onde alte oltre tre metri
Morto nel crollo della chiusa: "La Protezione Civile aveva già denunciato il malfunzionamento"
Dalla Romagna a Capo Nord in bici: "Ma la vera meta è il viaggio"
Muore a soli 13 anni: inaugurato il campo intitolato al giovane calciatore
I controlli sulle strade della settimana: presto nuovi box autovelox, ecco dove
La profumeria compie 55 anni e "in dono" riceve la targa di Bottega Storica

Potrebbe Interessarti

Torna su
RavennaToday è in caricamento