Manifestazione in piazza Kennedy: "Per ogni razzista ci sono 1000 persone disposte a combattere"

Non solo Maratona di Ravenna: domenica mattina in Piazza Kennedy cittadini e partiti hanno manifestato per l'uguaglianza e la solidarietà contro il neofascismo, il razzismo, la xenofobia e la violenza

Foto: Andrea Maestri

Non solo Maratona di Ravenna: domenica mattina in Piazza Kennedy cittadini e partiti hanno manifestato per l'uguaglianza e la solidarietà contro il neofascismo, il razzismo, la xenofobia e la violenza. Durante la manifestazione, tra gli altri, sono intervenuti Fatou Boro Lo, presidente di Asra (Associazione dei senegalesi di Ravenna), il presidente della Consulta Provinciale Antifascista Carlo Boldrini e Martina Faccini dell'associazione Ditutticolori, oltre al sindaco Michele De Pascale.

"Vediamo tornare in Italia e in tutta Europa pensieri, parole e violenza che speravamo di avere archiviato - ha commentato durante il suo intervento il sindaco - Ma per ogni neofascista e ogni razzista ci sono 2, 3, 10, 100, 1000 persone disponibili a scendere in piazza a riaffermare i loro, i nostri valori. Questa è una città antirazzista e antifascista: siamo pronti a combattere ogni giorno per rendere reali i valori della nostra costituzione. Dobbiamo essere compatti e scendere in campo tutti i giorni, perchè chiunque subisca una discriminazione deve sapere che ha al suo fianco il Comune e tutta la comunità ravennate. Corriamo il rischio che allo svilupparsi di xenofobia, razzismo, violenza e divisione le forze democratiche non sappiano distinguere ciò che fa parte della dialettica sana, del discutere tra le diverse forze politiche, e quelli che invece sono i nostri valori fondanti che non possono dividere la comunità. Questo errore non lo commetteremo. Siamo una città che accoglie, una città solidale e con valori che ci hanno resi grande nel passato coi quali affronteremo le sfide di oggi. Evviva Ravenna, evviva la libertà, evviva la democrazia".

"I fascisti sono tornati: la crisi ci allontana, ma solo uniti possiamo vincere"

La manifestazione è stata promossa da: Asra, Arci, Cgil, Uil, Anpi, Consulta Provinciale Antifascista, Possibile, Sinistra Italiana, Alleanza Popolare per la Democrazia e l’Uguaglianza, Rifondazione Comunista, Partito Democratico, Articolo 1 - Movimento Democratico Progressista, Sinistra per Ravenna, Psi, Ravenna in Comune, L’Altra Europa per Tsipras, L’Altra Emilia-Romagna, Pci, Libertà e Giustizia, Associazione Il Terzo Mondo Onlus, Rompere il Silenzio, Avvocato di Strada Ravenna, Ditutticolori, Circolo Arci Dock 61, Comitato in difesa della Costituzione, Ravenna Radicale, Acli, Sgb Ravenna, Cobas, Arcigay Ravenna, Arip (associazione ivoriani) e Gruppo dello Zuccherificio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Un incidente le porta via la mamma: una raccolta fondi per la figlia Agnese di 9 anni

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Autoarticolato finisce fuori strada e si ribalta su un lato

Torna su
RavennaToday è in caricamento