Maratona di Ravenna, consegnati gli assegni alle onlus del progetto charity

In questo modo Maratona di Ravenna ha donato nel complesso 4.830 euro a progetti di vario genere a sostegno del tessuto locale

In questo periodo dedicato tradizionalmente ai doni, Ravenna Runners Club ha deciso di contribuire al clima natalizio con la consegna degli assegni alle associazioni del terzo settore che, nel contesto della Maratona di Ravenna Città d’Arte dello scorso 10 novembre, hanno aderito al "Progetto Onlus".

Nel tardo pomeriggio di giovedì, a poco più di un mese dalla 21esima edizione della Maratona che ha abbattuto ogni record precedente, il presidente di Rrc ha incontrato i rappresentanti delle realtà di volontariato che nei mesi precedenti l’evento hanno promosso il proprio status di charity partner dell’organizzazione, e in particolare della Martini Good Morning Ravenna 10,5K raccogliendo al contempo adesioni fra i propri tesserati e sostenitori. In questo modo Maratona di Ravenna ha donato nel complesso 4.830 euro a progetti di vario genere a sostegno del tessuto locale.

Così, nel corso di una cerimonia ospitata nella sala dell’ex Casa del Volontariato in Via Oriani a Ravenna, il presidente di Ravenna Runners Club Stefano Righini ha consegnato gli assegni parametrati al numero di iscrizioni raccolte. A presenziare alla cerimonia di consegna sono intervenuti: Michele Castellani per Fabionlus, Renato Lorenzetti per Il Banco di S. Antonio, Raffaello Rossi in rappresentanza di Advs Ravenna, Alfonso Zaccaria per AIL Ravenna, Giuseppina Strazzeri a nome di Aism Associazione Italiana Sclerosi Multipla, Shelagh Scott e Sonia Recanatesi per Emergency e infine Alessandro Bondi presidente del Csi Ravenna-Lugo. Giusto ricordare poi che, nell’ambito dei progetti di charity della Maratona di Ravenna, anche nel 2019 è stata attiva la partnership con lo IOR Istituto Oncologico Romagnolo, in nome della lotta contro il cancro. Anche quest’anno infatti Ravenna Runners Club ha riservato una quota da dedicare ai servizi gratuiti che lo IOR offre ai pazienti bisognosi. La donazione avverrà entro il mese di gennaio 2020 con la consegna dell’assegno debitamente intestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Proroga della chiusura delle scuole? In Regione ci stanno pensando. L'assessore alla Sanità: "E' probabile"

Torna su
RavennaToday è in caricamento