Alta marea e vento, il mare si prende la spiaggia: ma le dune evitano guai peggiori

L'azione combinata del moto ondoso, vento e alta marea hanno permesso al mare di prendersi la spiaggia ed in alcuni casi arrivare in strada

Anche il litorale romagnolo alle prese con gli effetti dell'alta marea di martedì. L'azione combinata del moto ondoso, vento e alta marea hanno permesso al mare di prendersi la spiaggia ed in alcuni casi arrivare in strada. Come accaduto a Marina di Ravenna, dove l'acqua è arrivata fino in strada trasportando anche grossi tronchi. "In parte le dune erette per proteggere le spiagge sono state danneggiate, ma hanno comunque salvato tutta la costa", viene commentato sulla pagina Facebook di Emilia Romagna Meteo, che documentato quanto accaduto con le immagini scattate da Federico Liverani. Effetto fortunatamente limitato rispetto a quanto accaduto nella costa veneta, sferzata da intense raffiche di scirocco.

I fenomeni di ingressione marina hanno interessato anche Lido Adriano e Porto Corsini, mentre a Ravenna, all’altezza del tiro a segno di via Trieste, c’è stato un allagamento causato dallo scolo Lama. Sono stati chiusi alcuni tratti di strade col presidio della Polizia Locale a Lido Adriano in corrispondenza del bagno Sabbia d’oro tra viale Petrarca e viale Orazio; a Marina di Ravenna in via Molo Dalmazia all’altezza delle pescherie; a Porto Corsini in via Molo San Filippo; a Ravenna nel tratto della pista ciclabile in corrispondenza del tiro a segno. In questi punti sono stati posizionati anche sacchi di sabbia. A Marina di Ravenna è già in fase di ricostruzione parte della duna sulla spiaggia antistante i Marinai d’Italia che aveva ceduto. Non ci sono situazioni problematiche riguardanti i fiumi, mentre è costantemente monitorata dalla Protezione civile la rete scolante: fossi, canali e scoli. Acqua alta anche a Cervia e Milano marittima, con l'ingressione che ha eroso la duna a Milano Marittima nord. Monitorate le barche ormeggiate.

Lo sguardo è proiettato sulle evoluzione prevista per le prossime ore. Dopo la tregua delle prossime ore è prevista una nuova ondata di maltempo per effetto di due sistemi depressionari, il primo in arrivo venerdì e il secondo tra sabato e domenica La Capitaneria di Porto di Ravenna, alla luce della nuova allerta di Protezione Civile, sensibilizza la cittadinanza al rispetto della propria Ordinanza numero 02/2014, che, tra l’altro, prevede il divieto di accesso alle dighe foranee e sui moli guardiani del porto di Ravenna, in caso di condizioni metereologiche avverse. "Nella giornata di mercoledì persistono condizioni di alta marea sull'intera fascia costiera regionale - viene comunicato nel bollettino della Protezione Civile -. Nella giornata di giovediì un intenso flusso di correnti sud occidentali interessera' la regione apportando precipitazioni convettive intense ad iniziare dalla tarda serata sulla fascia appenninica del settore centro-occidentale. Le precipitazioni sono previste persistenti e assumeranno carattere di rovescio o temporale. Ad iniziare dalla tarda serata e' prevista anche un'intensificazione del vento da sud-ovest sui settori appenninici con intensita' intorno ai 62/74 km/h e intensita' temporaneamente superiore sui crinali centro-occidentali".

Venerdì il servizio meteorologico dell'Arpae prevede condizioni di "cielo molto nuvoloso o coperto con foschie e precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio più persistenti in giornata sul settore centro-orientale della regione. Localmente i fenomeni sul settore appenninico potranno assumere carattere temporalesco. Dalle ore serali tendenza a generale attenuazione delle precipitazioni che tenderanno a persistere in forma debole sul settore appenninico. Quota neve generalmente attorno a 1400-1500 metri. Le temperature minime sono previste in aumento con valori compresi tra 7 gradi del settore occidentale e 13 gradi della costa, mentre le massime tra 10 e 16 gradi. I venti saranno generalmente deboli orientali sulla pianura; moderati con rinforzi su costa e mare al primo mattino in successiva attenuazione. Moderati meridionali sui rilievi con ulteriori rinforzi fino a forti sull'appennino centro-orientale nella mattinata. Il mare è previsto mosso o localmente molto mosso sotto costa al mattino, con moto ondoso in attenuazione in giornata con mare mosso sotto costa e molto mosso al largo".

alta-marea-marina-ravenna-13-novembre-2019-foto-federico-liverani-2

Foto di Federico Liverani su Emilia Romagna Meteo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento