Marinara ha festeggiato la vela con un grande cuore

36 barche a vela, sia dei diportisti del marina che dei sodalizi nautici di Ravenna e Cervia, si sono sfidate in un percorso di 12 miglia su boe, steso per disegnare un grande cuore sull’acqua

Domenica a Marinara, il porto turistico di Ravenna, si è festeggiata la vela ed il mare con un grande cuore in acqua: 36 barche a vela, sia dei diportisti del marina che dei sodalizi nautici di Ravenna e Cervia, si sono sfidate in un percorso di 12 miglia su boe, steso per disegnare un grande cuore sull’acqua. La manifestazione, organizzata dallo Yacht Club Moro di Venezia e dal Lions Club Ravenna Host, con il supporto di Marinara, Cvr, Ryc, Marinai d’Italia, Lega Navale e Gente di Marinara e patrocinata dal Comune di Ravenna e dall’Autorità Portuale, aveva l’obiettivo di raccogliere fondi a beneficio di Ravenna Auk, l’associazione che combatte contro leucemia, linfoma e mieloma. “In una giornata già molto ricca di eventi per la nostra costa” come ha ricordato Chiara Francesconi, Presidente della Commissione Sport del Comune di Ravenna e lei stessa velista, “aver avuto l’attenzione al tema della manifestazione di 36 armatori e quasi 200 persone, tra equipaggi e organizzazione, è stato molto bello. Per il futuro dovremo cercare un coordinamento più ampio per dare il giusto spazio ad ogni evento”.

E del resto, in effetti, la partecipazione avrebbe sicuramente potuto essere maggiore se non avesse avuto concorrenti così “titolati” come le Frecce Tricolori, che molti diportisti sono andati a godersi in acqua non partecipando alla regata: “diversi amici ci hanno contattato”, ha detto uno degli organizzatori della manifestazione, “rammaricandosi di non poter essere in regata”. Ma la festa si è comunque compiuta ed ha visto il coinvolgimento del presidente della Autorità Portuale, Daniele Rossi, che ha regatato su un mitico Passatore di 43 anni frutto della cantieristica Romagnola e armata da una famiglia ravennate: “E' bello essere qui. E’ stata una bella giornata e mi piacerebbe che in futuro possa essere in acqua, come testimonial, anche il Moro 3°: stiamo lavorando per rendere concreta questa cosa”, ha dichiarato Rossi. La premiazione ha visto la consegna all’AIL dei due assegni (fac-simile) firmati con il nome delle barche vincitrici delle due classi, Shear Terror nella classe spinnaker, e Valentina 4, nella classe vele bianche.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento