L'Artico porta un assaggio di inverno: Bora sferzante, mare agitato e neve in collina

Sono le conseguenze di un'irruzione di aria fredda di matrice artico-marittima, che ha scavato una depressione responsabile della fase perturbata

Costa sferzata dalla Bora. Mare agitato. Neve a quote molto basse, con fiocchi misti a pioggia anche in collina. E' un autentico assaggio di inverno quello che si sta abbattendo in queste ore sul Ravennate. Sono le conseguenze di un'irruzione di aria fredda di matrice artico-marittima, che ha scavato una depressione responsabile della fase perturbata. Violente le raffiche di vento dai quadranti nord-orientali, con punte di 106 chilometri orari a Porto Corsini.

Città

Bora anche in città, con punte tra 62 e 76 chilometri orari. Piogge abbondanti in pianura, con i pluviometri oltre i 32 millimetri su tutto il ravennate. Il vento ha creato danni a causa della caduta di alberi e rami sulle strade, alcuni tetti sono stati scoperchiati e altri sono in fase di verifica. Sono attive diverse squadre di Vigili del Fuoco che stanno ricevendo tantissime chiamate. Sono state movimentate per tenere sotto controllo le situazioni più delicate anche Polizia, Carabinieri e Municipale.

Il vento smuove la Lady Aziza: la nave lunga 100 metri di traverso in Darsena

Entroterra

Nell'entroterra è arrivata invece copiosa la neve. I fiocchi si sono temporaneamente spinti fino in pianura con l'abbassarsi dello zero termico. Le temperature hanno subito un deciso crollo: se a Ravenna, condizionata dalla Bora, i termometri erano costanti intorno agli 8°C intorno alle 9,30, nel faentino si oscillava tra 1 e 4°C. La fase perturbata, annunciata anche attraverso un'allerta della Protezione Civile, persisterà per tutta la giornata di lunedì e parte di quella di martedì.

Porto

Complice il vento oltre i 40 nodi, il servizio di traghetto tra Marina di Ravenna e Porto Corsini è stato sospeso. L'amministrazione comunale raccomanda "di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, sistemare e fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili di essere danneggiati, non accedere a moli e dighe foranee e prestare particolare attenzione nel caso in cui si acceda alle spiagge; prestare inoltre particolare attenzione allo stato dei corsi d’acqua, alle strade allagate e ai sottopassi e non accedere a questi ultimi nel caso li si trovi allagati".

Vento forte e mare mosso: traghetto sospeso, porto interdetto a entrata e uscita

Seguiranno aggiornamenti

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Omicidio stradale, fermata una ragazza accusata di aver lasciato morire un 25enne

  • Gira nuda per il paese urlando contro il compagno, poi si scaglia contro un Carabiniere

  • Accoltella a morte il socio al culmine di una furiosa lite

  • Uccide il compagno con una coltellata: chi era la vittima dell'omicidio della piadineria

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Investito e lasciato morire: fissata l'autopsia, giovane accusata di omicidio stradale

Torna su
RavennaToday è in caricamento