Minacce di morte al sindaco: due indagati. "La giustizia faccia il suo corso"

Nello scorso febbraio sono apparsi, su una cabina elettrica di via del Villaggio a Lugo, alcuni graffiti verdi riportanti minacce al sindaco della città Davide Ranalli

Nello scorso febbraio sono apparsi, su una cabina elettrica di via del Villaggio a Lugo, alcuni graffiti verdi riportanti minacce al sindaco della città Davide Ranalli. Molto esplicito il messaggio del vandalo: “Ranalli muori, uccidetelo”. La scritta minacciosa era accompagnata dal simbolo della svastica. Nei giorni scorsi le indagini dei Carabinieri, per conto della procura di Ravenna, hanno portato all'identificazione di due presunti responsabili, un 50enne e un 30enne di Lugo che saranno sottoposti al Giudice competente.

"Attendiamo con rispetto che la giustizia individui i responsabili, ma esprimiamo soddisfazione per l’attività investigativa e per i tempi impiegati - commentano dal Pd di Lugo - che confermano l’attenzione riservata a un episodio grave per la persona colpita, per l’istituzione che rappresenta e per la civiltà della comunità lughese, estranea a barbarie del linguaggio e ad episodi come quello oggetto delle indagini, pur nella dialettica politica di posizioni diverse che convivono nella democrazia delle regole. Rinnoviamo la solidarietà al sindaco Ranalli e l’invito a proseguire con serenità il suo ruolo nel governo della città di Lugo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento