Mingozzi a "Città portuali": "Per la riforma dei porti collaborino gli universitari"

Il presidente di Tcr ha proposto che la nuova materia giuridica della riforma venga affrontata anche in collaborazione con facoltà universitarie come il polo giuridico di Ravenna

Si è  riunita lunedì a Roma la consulta delle città portuali dell'Anci: presenti le otto più importanti, tra le quali Ravenna, l'incontro è stato introdotto dal sindaco di Livorno Filippo Nogarin che la presiede. Ad avviso dei presenti il decreto "correttivo porti" in discussione in Parlamento rischia di creare una frattura tra organi di gestione dei porti ed enti locali, in particolare sulla gestione del territorio e sulle scelte infrastrutturali. L'Anci chiede quindi di incontrare con urgenza Camera e Senato per migliorate le competenze dei Comuni circa lo sviluppo dei rispettivi scali.

Sul lavoro in banchina è intervenuto Giannantonio Mingozzi, membro della Consulta in qualità di presidente di Terminal Container Ravenna, società partecipata da Sapir e Contship: "Occorre chiedere che non vi sia alcuna discriminazione tra i lavoratori portuali a seconda  della appartenenza ad una impresa o ad una compagnia portuale, soprattutto per quanto concerne ricollocazione o prepensionamenti". In accordo con sindaco e vicesindaco, Mingozzi ha proposto che la nuova materia giuridica della riforma venga affrontata anche in collaborazione con facoltà universitarie come il polo giuridico di Ravenna, che annovera insegnamenti quali diritto amministrativo, costituzionale, navale e marittimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Natale da favola a Cervia e Milano Marittima con 140 abeti e illuminazioni fantastiche

  • Le azdore romagnole insegnano come fare tagliatelle e strozzapreti e finiscono sul 'Sunday Times' - VIDEO

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

Torna su
RavennaToday è in caricamento