L'appello del sindaco di Cervia dopo la morte di Stefano: "Sì al divertimento, no allo sballo" - VIDEO

Il sindaco di Cervia Massimo Medri tramite un video pubblicato sul canale Youtube del Comune di Cervia ha lanciato un messaggio forte e determinato

Dopo la morte di Stefano Baldisserra, il 25enne cervese che nella notte tra sabato e domenica è stato lasciato morire in strada dopo essere stato investito mentre tornava a casa in bicicletta, le Parrocchie di Cervia e Milano Marittima insieme ad associazioni di volontariato locale, pro loco e genitori di famiglia hanno rivolto un appello alla comunità civile e alla politica cervese.

Stessa cosa ha fatto anche il sindaco di Cervia Massimo Medri, che tramite un video pubblicato sul canale Youtube del Comune di Cervia - condiviso anche dalla Cooperativa bagnini cervese - ha lanciato un messaggio forte e determinato "contro gli eccessi dello sballo, per una estate serena e di sano divertimento". "Ragazzi, divertitevi con coscienza, rispettando le regole del buonsenso - spiega nel video il primo cittadino - Noi ci siamo e ci stiamo impegnando per rendere più sicura questa città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento