L'appello del sindaco di Cervia dopo la morte di Stefano: "Sì al divertimento, no allo sballo" - VIDEO

Il sindaco di Cervia Massimo Medri tramite un video pubblicato sul canale Youtube del Comune di Cervia ha lanciato un messaggio forte e determinato

Dopo la morte di Stefano Baldisserra, il 25enne cervese che nella notte tra sabato e domenica è stato lasciato morire in strada dopo essere stato investito mentre tornava a casa in bicicletta, le Parrocchie di Cervia e Milano Marittima insieme ad associazioni di volontariato locale, pro loco e genitori di famiglia hanno rivolto un appello alla comunità civile e alla politica cervese.

Stessa cosa ha fatto anche il sindaco di Cervia Massimo Medri, che tramite un video pubblicato sul canale Youtube del Comune di Cervia - condiviso anche dalla Cooperativa bagnini cervese - ha lanciato un messaggio forte e determinato "contro gli eccessi dello sballo, per una estate serena e di sano divertimento". "Ragazzi, divertitevi con coscienza, rispettando le regole del buonsenso - spiega nel video il primo cittadino - Noi ci siamo e ci stiamo impegnando per rendere più sicura questa città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento