Uomo trovato morto in mare: identificato dopo ore

Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia locale hanno lavorato in sinergia per risalire a eventuali segnalazioni di anziani scomparsi

Macabro ritrovamento nel primo pomeriggio di giovedì a Milano Marittima. Intorno alle 12.45 un pescatore, che stava facendo ritorno nel porto canale, ha avvistato un corpo che galleggiava nell'acqua. L'uomo ha subito dato l'allarme avvisando i bagnini di salvataggio degli stabilimenti balneari della zona vicino al porto canale, che si sono attivati immediatamente raggiungendo l'uomo in mare con due mosconi.

I tre bagnini hanno recuperato l'uomo e iniziato le manovre di rianimazione, allertando contemporaneamente la Capitaneria di porto e il 118 giunto sul posto con ambulanza e auto medica. Gli stessi sanitari del 118 hanno cercato di rianimare l'uomo fino a quando, alle 13.15, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. 

La Capitaneria di Porto, con un lavoro impegnativo, ha coordinato le indagini e anche Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia locale hanno lavorato in sinergia per risalire a eventuali segnalazioni di anziani scomparsi. La vittima è stata identificata solo verso le 20.30 grazie a un appello tra i vari stabilimenti balneari della zona: si tratta di Carlo Zanfrognini, 86enne che da oltre trent'anni era solito trascorrere le vacanze sulla Rivera romagnola. L'uomo aveva preso un ombrellone in un bagno della zona, ed è stato proprio il titolare dello stabilimento balneare a capire che potesse essere il suo cliente la persona ricercata, quando intorno alle 20.30 ha visto che all'ombrellone dell'uomo erano ancora presenti tutti suoi averi, ma di lui non vi era traccia.

L'anziano è stato poi riconosciuto dalla Capitaneria di Porto grazie a una comparazione fotografica. Del fatto è stato avvisato il Pm di turno Vincenzo Bartolozzi, dalla prima indagine cadaverica non sono risultati segni di violenza. Non si esclude che vengano richiesti ulteriori esami sul corpo della vittima.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Scoppia l'incendio nell'officina meccanica, mobilitati i vigili del fuoco

Torna su
RavennaToday è in caricamento