Mosaici, foto storiche e sculture: nuova vita per il sottopassaggio della stazione

L’obiettivo del progetto è valorizzare un’importante infrastruttura di connessione del tessuto urbano facendola diventare un elemento di comunicazione e promozione della città

In alto disegni che riproducono i mosaici patrimonio dell’Umanità Unesco; sotto, da una parte la copia di una cartina di Ravenna realizzata a fine Ottocento dal Savini; dall’altra una illustrazione panoramica che presenta il territorio romagnolo da San Marino ai nove lidi ravennati; e poi la riproduzione di foto storiche della città custodite dalla biblioteca Classense e di scatti delle statue del teatro Alighieri, delle porte di Ravenna, del mausoleo di Teodorico e di palazzo Merlato. Il tutto in 70 pannelli in DBond (materiale dello spessore di 3 millimetri, che garantisce una buona resistenza agli urti) che hanno sostituito i precedenti in plexiglass, imbrattati e resi pericolosi dai danni causati da atti di vandalismo. Da oggi il sottopasso che collega la stazione alla Darsena, tra viale Pallavicini e piazzale Aldo Moro, si presenta con una veste nuova, per offrire alle persone che lo percorrono e non conoscono Ravenna tanti piccoli assaggi delle meraviglie che può riservare loro la nostra città, e per rammentarle a tutti gli altri. I murales già presenti sono stati ripuliti, così come le luci e i soffitti. Tutta la pavimentazione è stata restaurata. E’ stata installata inoltre una rete anti piccioni e verranno montate nuove rampe, più larghe, per le biciclette. L’intervento è stato realizzato dall’associazione Naviga in Darsena e hanno contribuito la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e la Camera di commercio.

"Il sottopassaggio che inauguriamo oggi è solo l'anticipazione di una progettualità più ampia e complessiva - spiega il sindaco Michele de Pascale prima del taglio del nastro ufficiale - E' il primo degli interventi previsti dal bando periferie, che vedrà un investimento di oltre 20 milioni di euro in quest'area".

L’obiettivo del progetto è valorizzare un’importante infrastruttura di connessione del tessuto urbano facendola diventare un elemento di comunicazione e promozione della città, grazie ad elementi rappresentativi del patrimonio architettonico, musivo e iconografico di Ravenna. In questo modo è possibile dare nuovo impulso all’unico collegamento ciclo-pedonale tra centro storico e darsena di città. All’inaugurazione, questa mattina, sono tra gli altri intervenuti il sindaco Michele de Pascale, il presidente dell’associazione Naviga in Darsena Paolo Monduzzi, il consigliere della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna Giancarlo Bubani, il presidente della Camera di commercio Natalino Gigante, gli assessori all’Urbanistica Federica Del Conte, alla Partecipazione Valentina Morigi, ai Lavori pubblici Roberto Fagnani e al Turismo Giacomo Costantini. Le illustrazioni sono di Finalba Di Pietro; la consulenza storica di Laura Gramantieri; la ricerca fotografica di Enzo Pezzi; l’illustrazione panoramica di Franco Franchini, il progetto grafico di Giancarlo Gramantieri e Delio Mancini.

sottopasso-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

  • Travolto da un'auto mentre attraversa la strada: anziano in condizioni gravissime

Torna su
RavennaToday è in caricamento