Un gesto che scalda il cuore: nasce il 'Muro della gentilezza' per donare vestiti e coperte ai meno fortunati

L’iniziativa è nata con lo scopo di offrire cappotti e coperte ai senzatetto per proteggersi dal freddo letale dei mesi invernali. Il motto è "Se non ne hai bisogno, lascialo. Se ne hai bisogno, prendilo"

Un luogo magico dove poter donare giubbotti, coperte, vestiti, sacchi a pelo, cuscini, libri e oggetti di ogni tipo a chi ne ha più bisogno. E' stato inaugurato anche a Ravenna, per la precisione al circolo 'Marinai d'italia' di Marina di Ravenna, il primo "Muro della Gentilezza". L'idea è nata da un progetto ideato e promosso dall’Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Marina Ravenna, in collaborazione con i soci ,istituzioni e con l'artista Anika Bargossi. Si tratta di un’opera pubblica che necessita dell’impegno di tutti i cittadini per poter diventare un punto di riferimento per chi vive nel disagio.

L’iniziativa è nata nel 2015 a Mashhad, una metropoli nel nord est dell’Iran, con lo scopo di offrire cappotti e coperte ai senzatetto per proteggersi dal freddo letale dei mesi invernali. Accolta con grande successo, l’iniziativa ha iniziato a spopolare sul web ed è stata adottata nel giro di poco tempo da molte città in tutto il mondo. Il motto è "Se non ne hai bisogno, lascialo. Se ne hai bisogno, prendilo". Con il passare degli anni l’iniziativa si è trasformata e oggi al Muro della Gentilezza è possibile trovare, oltre agli indumenti e al necessario per l’inverno, anche libri e cd. Per chi ne ha più bisogno, ma anche per la comunità del quartiere e la cittadinanza intera.

muro-gentilezza-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Primo caso di coronavirus nella provincia di Ravenna: positivo un ragazzo di 21 anni

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento