Nuovi parcheggi per hotel e attività turistiche a Cervia e Milano Marittima

A tale scopo la Giunta mette a bando aree di proprietà comunale nel territorio della costa a seguito di una proficua concertazione con le associazioni di categoria

Per migliorare l’offerta turistica nel territorio del Comune di Cervia, gli immobili destinati ad attività turistiche - alberghi, centri termali e benessere, residenze turistico-alberghiere, motel, spazi congressuali ed espositivi, campeggi e villaggi turistici, strutture per la balneazione, “cond-hotel”, funzioni di servizio, ivi comprese le sedi di attività culturali, religiose, didattiche, ricreative, sportive, fieristiche, sanitarie pubbliche e private, pubblici esercizi come bar e ristoranti - che intendono investire per riqualificarsi potranno disporre dei necessari parcheggi pertinenziali anche in aree vicine. A tale scopo la Giunta mette a bando aree di proprietà comunale nel territorio della costa a seguito di una proficua concertazione con le associazioni di categoria.

Gli operatori economici che si aggiudicheranno le aree in diritto di superficie per 90 anni, oltre al pagamento di un canone al Comune, dovranno realizzare a loro spese i parcheggi, gestirli e farvi manutenzione. Al termine del periodo di concessione i parcheggi torneranno nella piena disponibilità del Comune. I primi due bandi riguarderanno aree di Cervia (in Viale Milazzo, Viale Colombo,Via Caduti per la Libertà) e Milano Marittima ( in Via Galeno, vicino al magazzino comunale). Il valore dei canoni di concessione a base di gara sono stabiliti con perizia giurata, tengono conto di diversi elementi, non solo del valore economico delle aree. Importante il numero di posti che si potranno concretamente realizzare, ma anche i loro costi di gestione. Per determinare il valore posto a base di gara sono stati valutati inoltre la distanza dal mare, la presenza di trasporto pubblico, la necessità di attivare una navetta i cui costi saranno a carico del gestore.

Per vincere il bando, saranno determinanti anche la qualità del progetto (materiali utilizzati, verde e arredi), il numero e l'accessibilità dei parcheggi che si progettano sull'area, il programma di manutenzione e la rilevanza sociale della gestione. Una volta realizzati i posti auto, il concessionario dell'area provvederà ad assegnarli, previo pagamento di canone, a proprietari o gestori di immobili privati destinati ad attività turistiche. Avranno la precedenza le assegnazione di posti auto nella misura necessaria ad autorizzare gli interventi di qualificazione e ammodernamento degli immobili. Tuttavia, nei limiti dei posti in esubero, si potrà procedere ad assegnazione temporanea per un periodo di un anno, a canone calmierato. Potranno beneficiarne non solo le strutture turistiche con i requisiti indicati, ma anche i proprietari o gestori di bed&breakfast e residenze stagionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento