Scuola materna di Castiglione, nuovo progetto: utilizzerà la bioedilizia e il legno

Entro l’anno sarà stilato il nuovo progetto della scuola, che utilizzerà la bioedilizia ed il legno.

Per la realizzazione della nuova scuola materna di Castiglione ci sarà una nuova gara d'appalto nei primi mesi del 2017. L'amministrazione comunale di Cervia ha rescisso il contratto con la ditta Abruzzese che si era aggiudica la gara al massimo ribasso, vista l’impossibilità di realizzare l’opera nell’area prevista. Entro l’anno sarà stilato il nuovo progetto della scuola, che utilizzerà la bioedilizia ed il legno. 

LA VICENDA - L’iter per la realizzazione della scuola materna di Castiglione era partito ufficialmente nel 2012 e prevedeva uno stanziamento di 1.300.000 euro, da aggiudicare utilizzando il criterio del massimo ribasso. La gara venne vinta dalla ditta General Contractor srl che ha la propria sede in Abruzzo, con un consistente ribasso pari al 25,250% sull’importo a base d’asta, corrispondente a circa 300mila euro in meno rispetto a quanto stanziato. 

Dopo la stipula del contratto, la Regione Emilia Romagna aveva avviato pubbliche consultazioni per raccogliere osservazioni sulla redazione di una carta regionale delle aree boscate, secondo le indicazioni del decreto legislativo 227/2001 e della Legge Regionale 21/2011. A seguito di una serie di approfondimenti in merito all’area oggetto dell’intervento, si è accertato che la stessa, pur se compatibile con la realizzazione della nuova sede della scuola materna in base agli strumenti urbanistici comunali vigenti, rientra nella definizione di “area boscata” di cui alla Legge Regionale 21/2011. Le disposizioni di tutela dell’area boscata impongono la salvaguardia dei boschi, vietando, nei fatti, l’abbattimento degli alberi e la trasformazione del bosco (ex articolo 4 decreto legislativo .227/2001 e articolo 34 della Legge Regionale 21/2011) e consentendo solo le attività di silvicoltura.

Questo stop ha anche imposto una ri-calibratura delle esigenze in base ai trend demografici che nel periodo di avvio delle valutazioni (2008) vedevano un presumibile trend in crescita nella frazione che poi non si è realizzato, verificandosi invece una sostanziale stabilità anche del numero di bambini iscritti. Dunque al momento la quarta sezione non è più necessaria, in quanto la nuova scuola potrà ospitare ulteriori 20 alunni rispetto agli attuali che frequentano il plesso di Castiglione. "Si evita così di sprecare risorse pubbliche per realizzare una scuola ampiamente sovra dimensionata rispetto alle esigenze - specifica il sindaco Luca Coffari -. L’area in cui sorgerà la nuova scuola sarà adiacente all’attuale che diverrà sede della direzione didattica e consiglio di zona, in particolare si utilizzerà per la costruzione parte dell’attuale giardino adiacente". 

"Purtroppo - prosegue il primo cittadino - questo problema sopraggiunto dell’area boscata, per quanto possa sembrare un tecnicismo, ci costringere a cambiare strada per raggiungere il nostro obiettivo, che rimane quello di realizzare nel più breve tempo possibile la nuova scuola materna che i cittadini di Castiglione attendono da decenni. Questa pausa, ci consentirà anche di aggiornare il progetto utilizzando criteri più moderni legati alla bioedilizia. A settembre incontreremo i cittadini e Consiglio di zona, anche perché vogliamo approvare il progetto entro l’anno, nei primi mesi del 2017 fare la nuova gara che non sarà al massimo ribasso e subito dopo iniziare i lavori per la costruzione. Stiamo anche valutando di acquisire un area limitrofa per ampliare ulteriormente il giardino della scuola. I soldi ci sono, vogliamo perciò fare un bel progetto e realizzarlo in tempi celeri per dare prima possibile alla comunità la nuova materna". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento