Ucciso dal nuovo compagno della ex: la famiglia della donna aveva costruito una "rete" per proteggerla

Una vicenda che ha sconvolto l'intera comunità. Non c'era stata una denuncia formale, ma c'era paura per i comportamenti di Rinelli, dopo la fine della relazione

La tragedia di San Mauro Mare ci racconta una storia simile a molte altre, tra quelle che purtroppo sfociano in tragedia. A perdere la vita Antonio Rinelli, 46enne ravennate, l'uomo che non si sarebbe rassegnato alla fine della relazione con quella donna di San Mauro, la 41enne che ha assistito suo malgrado alla terribile lite tra il suo attuale compagno Mirco Guerrini e Rinelli, sfociata nella morte di quest'ultimo.

Rinelli era arrivato nel ravennate una decina di anni fa, da Lavello in provincia di Potenza. Aveva prima lavorato come muratore, poi aveva provato un'avventura in proprio, con la gestione di una piscina, progetto poi naufragato e che lo aveva portato a fare l'autotrasportatore. Da un po' di tempo era disoccupato e questo avrebbe inciso negativamente sul suo carattere. Uno scenario confermato anche da fonti difensive di Guerrini - accusato ora di omicidio preterintenzionale - che sottolineano come la famiglia della 41enne era "preoccupata e in stato di allerta. Non c'era mai stata una denuncia formale verso Rinelli ma comportamenti anomali, minacciosi", che avevano spinto la famiglia della donna "a costruire una rete, una protezione", nei confronti di quell'uomo che non si rassegnava alla fine della relazione. La difesa, rappresentata in prima battuta dall'avvocato d'ufficio Marco Gramiacci di Forlì e poi dall'avvocato di fiducia Debora Guli di Ravenna, punterebbe su una legittima difesa di Guerrini.

All'inizio dell'anno il 46enne aveva pubblicato su Facebook un annuncio in cui cercava un appartamento in affitto a Punta Marina Terme. Ma poche settimane dopo sullo stesso social network pubblicava foto della cucina e altri mobili in vendita, lasciando intendere di dover lasciare la casa, il periodo è proprio quello coincidente con la fine della storia con la 41enne di San Mauro, un epilogo che sfocerà in tragedia.

Pesta l'ex della sua compagna fino a ucciderlo: violento omicidio in strada nella notte

Dal suo profilo Facebook emerge il forte legame con la figlia, studentessa universitaria: tante le foto che ritraggono i due insieme. Con la figlia il rapporto non era problematico. Lo sarebbe stato, invece, con la sua ex compagna. Domenica sera, probabilmente, l'uomo avrebbe cercato un confronto con la donna, ma si è trovato di fronte Mirco Guerrini, il nuovo compagno della 41enne, l'altro protagonista di questa storia. Qualche anno in meno di Rinelli, agente di commercio originario di Fusignano, descritto da tutti come una persona tranquilla, anche lui con un matrimonio naufragato alle spalle, ma con nessun episodio violento nel suo passato.

Speciale omicidio Rinelli

Pesta l'ex della sua compagna fino a ucciderlo: violento omicidio in strada nella notte
Torna libero il 44enne arrestato: si profila la legittima difesa
La "Vita in diretta" tra gli amici di Antonio: "Pacioso, era rassegnato alla fine della relazione"
Ucciso dal nuovo compagno della ex: la famiglia della donna aveva costruito una "rete" per proteggerla

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento