Rifiuti in mare, una petizione per permettere ai pescatori di pulire i fondali

La onlus ha lanciato una petizione, che ha già superato le cinquemila firme, diretta al Ministro dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare Sergio Costa

Fondazione Cetacea onlus è un'organizzazione nata nel 1988 a Riccione con l’impegno di tutelare l’ecosistema marino, soprattutto adriatico, attraverso attività di divulgazione, educazione e conservazione, che a Ravenna gestisce diverse attività come rilasci di tartarughe, convegni, pulizia delle spiagge, fotoidentificazione dei cetacei. La onlus ha lanciato una petizione, che ha già superato le cinquemila firme, diretta al Ministro dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare Sergio Costa, per chiedere di "permettere ai pescatori di pulire il mare".

"I fondali marini sono pieni di plastica e rifiuti portati dai corsi d'acqua, gettati dalle barche e dalle navi - si legge nella petizione - I pescatori, sopratutto a strascico, pescano ogni giorno tonnellate di rifiuti, ma sono costretti a ributtarli in mare per non doverne pagare lo smaltimento. Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa ha promesso a giugno 2018 che avrebbe cambiato le normative per permettere ai pescatori di pulire il mare, ma a nove mesi di distanza non è successo ancora niente. Chiediamo al Ministro Costa di dare seguito alla promessa fatta e, nel frattempo, di autorizzare i lavoratori del mare a riportare a riva i rifiuti con l'emanazione di ordinanze in tal senso alle Regioni, alle Autorità Portuali e alle Capitanerie di Porto".

"Ormai da due anni stiamo lavorando insieme ai pescatori professionali per ripulire i fondali dai rifiuti con le reti a strascico con attività a Cesenatico, San Benedetto del Tronto, Senigallia e in maniera continuativa a Rimini, grazie alla sensibilità e alla collaborazione del motopeschereccio Levriero II - spiega Alice Pari, una delle volontarie della fondazione - Con il progetto europeo Clean Sea Life attività analoghe si sono svolte a Porto Torres e Manfredonia nel corso del 2018. Vi chiediamo un aiuto per rendere questo possibile, firmando e diffondendo ai vostri contatti la petizione che trovate a questo link.

Potrebbe interessarti

  • Case popolari: tutte le informazioni utili per il Comune di Ravenna

  • Le 10 cose da fare prima della fine dell'estate

  • Viaggiare sicuri, ecco i trucchi per combattere il caldo in in auto

  • Pannelli fotovoltaici, tutti i vantaggi dell'energia solare

I più letti della settimana

  • Macabro ritrovamento nell'abitazione in centro: uomo trovato in un lago di sangue

  • Confermato il caso di dengue: scattate le misure straordinarie

  • La vedova di Vigor Bovolenta Federica Lisi riscopre l’amore: "Sono molto serena"

  • Perde il controllo dell'auto sulla Romea: famiglia in ospedale, gravissima la madre

  • Torna a tremare la terra: scossa di terremoto nel cuore dell'Adriatico

  • Meteo, graduale peggioramento: in arrivo temporali e temperature più fresche

Torna su
RavennaToday è in caricamento