Piazza Kennedy si veste a festa per celebrare per "sua maestà il cappelletto"

Dopo l'incoronazione ufficiale che ha visto trionfare sul podio il cappelletto ravennate, premiato come migliore in assoluto, il cuore di Ravenna ospita la seconda edizione della grande festa dedicata al protagonista della nostra tradizione culinaria

Dopo l'incoronazione ufficiale che ha visto trionfare sul podio il cappelletto ravennate, premiato come migliore in assoluto, il cuore di Ravenna ospita la seconda edizione della grande festa dedicata al protagonista della nostra tradizione culinaria: il cappelletto. Durante la prima edizione sono stati serviti oltre 15mila piatti di cappelletti.

"La scienza in cucina" di Pellegrino Artusi si apre con la ricetta dei cappelletti “all'uso di Romagna” e non a caso. Sono loro, infatti, i grandi protagonisti della nostra tradizione gastronomica e, come tali, Ravenna vuole omaggiarli organizzando una grande festa e incoronando il "Re cappelletto" in Piazza Kennedy. Per tre giorni, da venerdì 12 a domenica 14 maggio, la nuova piazza della città sarà allestita con i chioschi di dieci ristoranti per presentare e gustare i cappelletti. La festa si svolgerà venerdì dalle 18 alle 24, sabato dalle 11.30 alle 24, domenica dalle 15 alle 22.

"Il cappelletto tradizionale ravennate si differenzia dalla ricetta dell’Artusi per il ripieno, rigorosamente di formaggio - precisa Massimo Cameliani, assessore alle attività produttive - Niente carne nei nostri cappelletti: sotto la sfoglia all'uovo, solo Parmigiano Reggiano, formaggio tenero (a seconda dei gusti), uova e noce moscata. Pochi ingredienti di grande qualità per una bontà sopraffina che verrà proposta in un luogo che vogliamo trasformare nella "piazza degli eventi": la nuova piazza Kennedy è il luogo ideale per ospitare eventi di questo tipo, vogliamo animare sempre di più questa zona chiave della città". Agli obiettivi di realizzare un circuito virtuoso all’interno del cuore cittadino si lega anche l’evento riguardante l’esposizione di tele romagnole a palazzo Rasponi dalle Teste nei giorni 11, 12 e 13 maggio, in occasione del ventennale dell’Associazione stampatori tele romagnole. "Entrambi gli eventi, che instaurano un dialogo tra la piazza e i suoi monumenti, declinano l’idea di turismo e commercio dell’amministrazione, sempre più impegnata a promuovere le eccellenze del territorio in maniera coerente, diversificata e interattiva - commenta l'assessore al turismo Giacomo Costantini - Dal punto di vista turistico, il cappelletto racconta un territorio e ha un potere molto forte: la ristorazione, infatti, incide sempre di più nella scelta delle mete in cui trascorrere le proprie vacanze".

“Questa festa valorizza il cappelletto, piatto alla base della nostra ristorazione - commenta Mauro Mambelli, presidente di Confcommercio Ravenna e dei ristoratori della sua associazione - Portare in piazza, in una grande festa, questa eccellenza gastronomica, significa non solo fare promozione di un prodotto, aprire la ristorazione al turismo, ma anche pubblicizzare un territorio intero. Ogni ristorante proporrà i classici cappelletti al ragù più un cappelletto condito con una salsa alternativa".

Sulla stessa linea anche Danilo Marchiani, presidente dei ristoratori di Confesercenti Ravenna: “Per me questa festa è una gran bella cosa e sono convinto che anche quest’anno sarà un successo. Si tratta di una piacevole presentazione per un prodotto tipico che merita di essere conosciuto anche fuori Ravenna e presentato ai turisti. Spero che questo evento di grande richiamo per la nostra città attiri la loro attenzione sul nostro patrimonio enogastronomico e contribuisca a valorizzarlo come si conviene".

Nevio Ronconi, presidente di Tuttifrutti (organizzatore dell'evento promosso dalle due associazioni), ha posto l'accento sulla genuinità di questa iniziativa: “Non è una festa qualsiasi, perchè è dedicata a un prodotto che fa parte del sentire comune dei ravennati. Proporla in piazza risponde a una duplice esigenza: animare il centro storico, soddisfacendo la curiosità dei turisti e dei cittadini, e valorizzare un prodotto che fa parte della storia, della cultura e dell’anima del territorio. La soddisfazione più bella arriva dai turisti che ci scrivono mesi prima per sapere le date per poter organizzare i pullman”.

Sono dieci i ristoranti che parteciperanno a questa festa del piacere: Antica bottega di Felice; Babaleus; I Furfanti; Marchesini; osteria I Passatelli 1962 del Mariani; ristorante al 45; ristorante Cappello; ristorante Corte Cabiria; ristorante La Gardela; ristorante pizzeria Radicchio Rosso. I loro “cappelletti di strada”, 5 euro a porzione, terranno compagnia ai visitatori per questa tre giorni di gusto e passeggiate. Una presentazione insolita di un prodotto tradizionale, stimolante e buona per l'ambiente: tutti i contenitori, grazie alla preziosa collaborazione di Hera, sono in materiale biodegradabile e compostabile. La festa è promossa da Confcommercio e Confesercenti, con patrocinio e contributo del comune e della Camera di commercio di Ravenna, con il sostegno di Consorzio del Parmigiano Reggiano, Molino Benini, Mister Drink, Polo insieme per la cucina, Retra, Sid Romagna Marche, gruppo Hera, Romagna Acque e Pieri group. Media Partner: Radio studio delta.
 

festa del cappelletto-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Un incidente le porta via la mamma: una raccolta fondi per la figlia Agnese di 9 anni

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Autoarticolato finisce fuori strada e si ribalta su un lato

Torna su
RavennaToday è in caricamento