Fu artefice del corso di laurea ravennate: docente morto in un tragico incidente

Mingozzi: "Perdiamo un grande amico di Ravenna che anche in questi giorni era intento a collaborare con alcuni professionisti ravennati"

In un tragico incidente avvenuto sabato mattina a Rimini ha perso la vita il 78enne Piermaria Luigi Rossi, docente universitario e primo presidente del Corso di Laurea in Scienze Ambientali di Ravenna istituito all'inizio degli anni '90. Lo ricorda Giannantonio Mingozzi, che lo considera "un pilastro dei primi insediamenti universitari a Ravenna, dei quali oggi celebriamo i trent'anni dall'avvio; formidabile il suo apporto affinchè Scienze Ambientali, come nuovo ramo della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali dell'Ateneo scegliesse Ravenna come sede definitiva e vi costruisse i nuovi laboratori e le sedi didattiche che oggi sono visibili a fianco dell'Istituto Agrario".

"Nel volume "Ravenna dall'Università in poi" che abbiamo curato assieme - ricorda Mingozzi - Rossi afferma che il nuovo corso di laurea ravennate trattando l'ambiente viene a collocarsi al centro di un vasto campo scientifico come banco di prova per il futuro sviluppo dell'attività umana e delle nuove tecnologie. Il suo rapporto con Ravenna non si è mai interrotto: promosse le convenzioni con Montedison nel campo della ricerca e con Enichem per i finanziamenti della didattica, poi con il Rettore Roversi Monaco collaborò alla realizzazione del Centro Ricerche Ambientali di Marina di Ravenna e successivamente divenne uno dei più  grandi esperti mondiali di vulcanologia e di scienza della terra. Perdiamo un grande amico di Ravenna che anche in questi giorni era intento a collaborare con alcuni professionisti ravennati, tra i quali il professor Claudio Galli, alla realizzazione del museo di vulcanologia delle Isole Eolie, chiamato il Panopticon, e come sempre continuava a seguire, in qualità di docente emerito, molti studenti che gli chiedevano consigli e lo invitavano agli incontri più importanti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incidente

Il sinistro si è verificato a Rimini intorno alle 9.15 all'incrocio tra le vie regina Margherita e Messina quando il vulcanologo, in sella a una due ruote elettrica, è venuto a collisione con un furgone che si stava immettendo sulla strada principale in direzione monte-mare che stava effettuando un inversione a U. Il docente di San Lazzaro di Savena procedeva in direzione di Riccione ed è stato sbalzato sull'asfalto dove è rimasto semincosciente. Sul posto sono accorsi i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, coi sanitari che hanno cercato di stabilizzare il ferito per poi correre a sirene spiegate in pronto soccorso con il codice di massima gravità. Nonostante tutti i disperati tentativi dei medici per rianimarlo, il suo cuore ha cessato di battere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da un malore fatale mentre guida: camionista perde la vita

  • La schianto è impressionante e non lascia scampo ad un 53enne: ennesima tragedia sulle strade

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Il caso era stato segnalato a "Chi l'ha visto?", trovata l'anziana allontanatasi da Milano

  • Scoppia un incendio nell'allevamento: tanti uccelli morti tra le fiamme

Torna su
RavennaToday è in caricamento