Ponte di San Marco, cittadini ancora preoccupati. La struttura è monitorata

Una frattura nel cemento impensierisce non poco chi si trova ad utilizzare la struttura per i suoi tragitti abituali, tanto che fioccano anche le segnalazioni

Preoccupazione dei cittadini per il ponte sul fiume Montone di via Godo, a San Marco. Una frattura nel cemento impensierisce non poco chi si trova ad utilizzare la struttura per i suoi tragitti abituali, tanto che fioccano anche le segnalazioni. Dopo i fatti di Genova, della chiusa di San Bartolo e della chiusura di un viadotto dell'E45 la soglia di attenzione si è alzata da parte di chi rileva ammaloramenti esterni delle strutture in cemento armato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di questo ponte si è occupato alcuni mesi fa anche la lista politica Lista per Ravenna, con un question time che ha chiesto dei controlli in corso sulla struttura. Il manufatto è monitorato dai tecnici della Provincia, competenti per quella strada, che hanno inserito l'opera tra le 8 su cui intervenire con "priorità alta". La strada è tuttavia monitorata e regolarmente percorribile senza problemi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Scontro tra due ciclisti nel sottopasso: uno è in condizioni gravissime

  • Perde il controllo della moto e cade nel fosso: interviene l'elicottero

  • Donna "molesta" in un bar, ma quando la Polizia arriva lei è in balìa delle onde del mare: salvata

  • La Riviera ha tanta voglia di ripartire: si anticipa la riapertura degli stabilimenti balneari

  • Investito mentre va in bici insieme ad altri ciclisti: si alza l'elicottero dei soccorsi

Torna su
RavennaToday è in caricamento