"Porto Fuori è un paese dimenticato": le proteste della Pigna

A lanciare l'accusa è la capogruppo della lista Veronica Verlicchi: "Che fine hanno fatto i lavori di via Bonifica, così come l’installazione delle tre telecamere di videosorveglianza?"

"Porto Fuori, una località dimenticata". A lanciare l'accusa è la capogruppo della lista civica La Pigna in consiglio comunale Veronica Verlicchi: "Che fine hanno fatto i lavori di via Bonifica, così come l’installazione delle tre telecamere di videosorveglianza da noi richieste e approvate dal Consiglio comunale già un anno fa? I cittadini di Porto Fuori meritano rispetto e attenzione e non devono essere presi in giro con false promesse da parte del sindaco de Pascale e del vicesindaco Fusignani, che aveva confermato l’installazione delle telecamere entro giugno 2019 - attacca la consigliera d'opposizione - Porto Fuori sembra davvero essere un paese davvero dimenticato.  Anche l’allargamento della strettissima e pericolosissima via Bonifica, che collega Porto Fuori con la località turistica di Lido Adriano, é una promessa che risale già ai tempi del sindaco Pci Mauro Dragoni. Sono passati quasi 30 anni e la via, peraltro priva di illuminazione pubblica, non ha mai giovato di alcun tipo di intervento, fatto salvo il recente “martoriamento” per la posa in opera della fibra ottica. Nel frattempo, è stata purtroppo teatro di numerosi incidenti anche gravi.  Ma nemmeno questo serve a scuotere l’impassibile Giunta de Pascale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per ciò che concerne le tre telecamere di videosorveglianza, poi, non si tratta solo di una “semplice” mancanza di rispetto nei confronti delle decisioni assunte dai rappresentanti comunali dei ravennati (il consiglio comunale, appunto), bensì di uno sfregio nei confronti dei residenti di Porto Fuori, che negli ultimi anni hanno visto aumentare i furti nelle proprie abitazioni - continua Verlicchi - E dire che il comitato cittadino si era proposto di cofinanziare il progetto mettendo a disposizione ben 10.000 euro! E’ ora di farla finita con le chiacchiere e passare ai fatti. I lavori per l’allargamento di via Bonifica devono assolutamente partire entro e non oltre il 2020, così come le telecamere di videosorveglianza devono essere installate immediatamente. Noi della lista La Pigna continueremo a incalzare il sindaco de Pascale affinché provveda, senza ulteriori e colpevoli ritardi, a dar corso ai lavori per questi due importanti investimenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Scontro tra due ciclisti nel sottopasso: uno è in condizioni gravissime

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Perde il controllo della moto e cade nel fosso: interviene l'elicottero

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento