Porto, il vicesindaco: "Momento di svolta, garantiremo la competitività del nostro scalo"

Lo ha detto venerdì mattina il vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega al porto, intervenendo nella sede della Camera di commercio alla riunione della commissione porto, trasporti e logistica

“Il settembre del 2017, con la presentazione del progetto di escavo dei fondali, segna un punto di svolta e un viatico importante per la vita del porto e per lo sviluppo economico dell’intero territorio, in virtù dell’indotto che le attività portuali generano per Ravenna. Il porto di Ravenna movimenta infatti tipologie di merci, in primis le rinfuse, che creano lavoro per moltissimi soggetti. Senza dimenticare le opportunità occupazionali che saranno generate dalla stessa esecuzione dei lavori di approfondimento”. Lo ha detto venerdì mattina il vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega al porto, intervenendo nella sede della Camera di commercio alla riunione della commissione porto, trasporti e logistica.

“L’obiettivo comune dell’amministrazione comunale e di tutto il sistema portuale - ha continuato Fusignani - è quello di garantire la competitività del porto; ma la vera sfida è quella di aumentarla. Il progetto appena presentato rappresenta la base fondamentale rispetto a una più ampia prospettiva di sviluppo. L’obiettivo di partenza è quello di arrivare in tempi ragionevolmente contenuti all’approfondimento a 12,50; naturalmente questo non significa che dobbiamo dimenticare la prospettiva di andare oltre. Per noi, ad esempio, è fondamentale mantenere un ruolo di leadership nella movimentazione dei container, e in tal senso può essere un’opportunità il fatto che Venezia, per i vincoli imposti dal sistema del Mose, non potrà approfondire i fondali oltre i 12,5 metri".

"Siamo riusciti ad arrivare a questo momento di svolta perché si è ricostruito un sistema di relazioni positive tra tutti i soggetti coinvolti nello sviluppo del porto e in questo ha giocato un ruolo fondamentale il nuovo presidente dell’Autorità di sistema portuale, Daniele Rossi, che in poco tempo è riuscito a ricreare un clima di confronto costruttivo e sereno - prosegue il vicesindaco -. Ora è importante mantenere tale clima e che tutti i soggetti coinvolti continuino ad andare nella stessa direzione, facendo ciascuno la propria parte, perché questa è una sfida che coinvolge l’intera città e che dobbiamo vincere tutti insieme. Naturalmente in tutto questo gioca un ruolo fondamentale lo sviluppo delle infrastrutture e anche in tal senso si sta lavorando alacremente e seriamente; basti pensare alle basi poste, per un nuovo sistema della viabilità ferroviaria e stradale, dall’amministrazione comunale con la Regione, Rfi e l’Autorità portuale; e all’ottenimento dei venti milioni per la riqualificazione della Classicana. E non bisogna assolutamente perdere di vista l’obiettivo di una nuova arteria capace di collegarci con Ferrara".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in azienda: precipita dal tetto e muore dopo un volo di otto metri

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

  • Sbanda con l'auto e finisce contro la colonnina del metano: Vigili del fuoco al lavoro

Torna su
RavennaToday è in caricamento