Posti di blocco, elicotteri e gente incollata alla tv: terrore per Igor il russo

Sono ore di terrore quelle che stanno vivendo gli abitanti dei paesi intorno a Mezzano, dove sabato il killer ha compiuto un nuovo omicidio uccidendo una guardia volontaria

Girare per le strade della bassa ferrarese in questi giorni è abbastanza impressionante: se siamo ormai abituati a imbatterci in pattuglie e militari nelle grandi città e nelle stazioni principali, fa invece effetto essere fermati da un carabiniere con il mitra in mano in un paesino di 3500 abitanti come Consandolo (il paese in cui Igor il russo avrebbe sottratto la pistola a una guardia giurata).

I carabinieri sono appostati davanti a una stazione di rifornimento a ridosso dell'Adriatica, ci fanno segno di accostare. Uno dei due regge un mitra come se dovesse utilizzarlo da un momento all'altro, mentre l'altro carabiniere punta la torcia verso il retro della macchina e controlla che non ci sia nulla. Dopo averci controllato i documenti ci salutano e tornano subito sull'attenti, fermando la macchina dietro di noi.

Sabato sera, quando hanno iniziato a circolare le voci che Igor il russo fosse stato catturato, il centro storico di Portomaggiore sembrava essere tornato indietro nel tempo di una cinquantina d'anni: nei bar gli abitanti si affollavano stretti davanti alla televisione, in attesa di notizie rassicuranti e di novità sulle condizioni di Marco Ravaglia, l'agente della polizia provinciale di Portomaggiore ferito sabato sera proprio da Igor, secondo le ipotesi delle forze dell'ordine. 

L'argomento in paese è uno solo: "Sai se l'hanno catturato?". "Sembra che sia stato preso a Mezzano". "L'hanno braccato ma è riuscito a fuggire, è incredibile che non si riesca a fermarlo", commenta Lino, un abitante di Consandolo. Le voci di paese si moltiplicano ingigantendosi ed è difficile capire cosa sia vero e cosa soltanto ipotesi. Nel frattempo gli elicotteri continuano a sorvolare le case sopra di noi in cerca del killer. Durante la notte dalla strada continuano a sentisi voci e rumori. La tensione è alta, e la speranza degli abitanti dei paesi intorno a Portomaggiore è che tutto torni al più presto alla normalità.

Consandolo 1-2Consandolo 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale da favola a Cervia e Milano Marittima con 140 abeti e illuminazioni fantastiche

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Le azdore romagnole insegnano come fare tagliatelle e strozzapreti e finiscono sul 'Sunday Times' - VIDEO

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Tra strozzapreti e cappelletti: tanti ristoranti ravennati nella Guida Michelin 2020

  • Fissata la riapertura del Mercato Coperto: ristoranti, bar e anche un supermercato

Torna su
RavennaToday è in caricamento