Problemi al parcheggio del cimitero: "Via mezzi pesanti e autobus"

Così intervengono i consiglieri territoriali della Lega Enrico sangiorgi e Lorenzo Zandoli, promotori delle richieste in consiglio su questo argomento negli ultimi anni

"Sono due anni che per tempo chiediamo al sindaco di provvedere a far sgomberare il parcheggio da mezzi pesanti, spostandoli altrove per la durata di questo ponte festivo, al fine di rendere agevole a tutti l’utilizzo del parcheggio per andare a far visita ai propri cari. Quest’anno abbiamo deciso di non sostituirci all’amministrazione evitando question time a riguardo, ma come dimostrano i fatti se ne sono dimenticati". Così intervengono i consiglieri territoriali della Lega Enrico sangiorgi e Lorenzo Zandoli, promotori delle richieste in consiglio su questo argomento negli ultimi anni.

"Per i cittadini di San Pietro in Vincoli è consuetudine oramai, con l’avvicinarsi del ponte del 1 novembre, l’insorgere del problema riguardo al parcheggio ghiaiato adiacente al cimitero dove vengono parcheggiati autocarri e autobus, limitando notevolmente la sosta alle autovetture - spiegano i due consiglieri - Va inoltre evidenziato che l’affluenza di questi giorni riguarda molte persone anziane e con problemi di ridotta mobilità. Per l'ennesima volta i cittadini del forese e in particolare quelli delle Ville unite non sono ascoltati e vengono considerati cittadini di "serie b”".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Lorenzo, morto annegato nel canale di Milano Marittima: studiava per diventare chef

  • Tragedia sulle strade: 17enne precipita nel canale e perde la vita

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Fitta nebbia, scontro tra camion sulla Statale Romea Dir: lunghe code, arteria bloccata

  • Il dramma di Lorenzo, eseguita l'ispezione cadaverica. Perizia fotografica sulla minicar

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

Torna su
RavennaToday è in caricamento