Il profugo "difficile" ne combina un'altra: incendia un'auto e finisce in carcere

Gli agenti della Volante del locale Commissariato di Polizia, intervenuti in seguito ad una richiesta al 113, hanno subito individuato l'extracomunitario, trovandolo con un accendino nella tasca del giubbotto

Non gli era bastato mandare all'ospedale tre carabinieri. Tornato in libertà dopo aver patteggiato un anno di reclusione, il profugo nigeriano di 32 anni ha dato alle fiamme l'auto di un operatore di una comunità di Faenza, che ospita richiedenti asilo politico. E così si sono aperte definitivamente le porte del carcere. Il fatto è avvenuto nel cuore della nottata di martedì, intorno alla mezzanotte. Gli agenti della Volante del locale Commissariato di Polizia, intervenuti in seguito ad una richiesta al 113, hanno subito individuato l'extracomunitario, trovandolo con un accendino nella tasca del giubbotto.

L’uomo, ha confessato di avere incendiato l’auto dell’operatore perchè, a suo dire, gli impediva di entrare nella struttura. In realtà dagli accertamenti è emerso non aveva alcun titolo per essere ospitato in quella comunità, nella quale, tra l’altro, aveva avuto ripetutamente problemi anche con gli altri ospiti a causa dei suoi atteggiamenti insofferenti e violenti. Il nigeriano è stato così arrestato per incendio doloso, violazione di domicilio aggravata continuata e danneggiamento aggravato. Il giudice ha disposto il carcere. Nel rogo è rimasto danneggiato anche un pulmino in uso alla comunità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Crolla una casa durante i lavori: tragedia evitata, intervengono i pompieri

  • Cronaca

    Tentano il furto al supermercato: fermate da un Carabiniere che stava facendo la spesa

  • Cronaca

    Degrado al centro sportivo: "Abbandonato tra amianto e vetri rotti"

  • Cronaca

    Le piogge fanno alzare il livello di fiumi e canali: un'altra domenica di maltempo

I più letti della settimana

  • Tragico schianto alla rotonda dei Tre Ponti: l'impatto è fatale, muore una donna

  • Il maltempo non dà tregua: martedì chiudono tutte le scuole

  • Savio a rischio esondazione: "State ai piani alti o rifugiatevi nelle scuole"

  • Si schianta contro un palo e poi precipita in un fosso: in condizioni gravissime

  • Forte maltempo, i fiumi diventano 'furiosi' in tutta la Provincia

  • Alta marea al porto canale: e in serata la situazione peggiorerà

Torna su
RavennaToday è in caricamento