Il profugo "difficile" ne combina un'altra: incendia un'auto e finisce in carcere

Gli agenti della Volante del locale Commissariato di Polizia, intervenuti in seguito ad una richiesta al 113, hanno subito individuato l'extracomunitario, trovandolo con un accendino nella tasca del giubbotto

Non gli era bastato mandare all'ospedale tre carabinieri. Tornato in libertà dopo aver patteggiato un anno di reclusione, il profugo nigeriano di 32 anni ha dato alle fiamme l'auto di un operatore di una comunità di Faenza, che ospita richiedenti asilo politico. E così si sono aperte definitivamente le porte del carcere. Il fatto è avvenuto nel cuore della nottata di martedì, intorno alla mezzanotte. Gli agenti della Volante del locale Commissariato di Polizia, intervenuti in seguito ad una richiesta al 113, hanno subito individuato l'extracomunitario, trovandolo con un accendino nella tasca del giubbotto.

L’uomo, ha confessato di avere incendiato l’auto dell’operatore perchè, a suo dire, gli impediva di entrare nella struttura. In realtà dagli accertamenti è emerso non aveva alcun titolo per essere ospitato in quella comunità, nella quale, tra l’altro, aveva avuto ripetutamente problemi anche con gli altri ospiti a causa dei suoi atteggiamenti insofferenti e violenti. Il nigeriano è stato così arrestato per incendio doloso, violazione di domicilio aggravata continuata e danneggiamento aggravato. Il giudice ha disposto il carcere. Nel rogo è rimasto danneggiato anche un pulmino in uso alla comunità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Guidava sotto l'effetto di cannabis e metanfetamine: preso dalla Polizia - FOTO

    • Cronaca

      "Sua maestà la regina Margherita": quali sono le pizzerie preferite dai ravennati?

    • Cronaca

      Il senatore Vidmer Mercatali nel consiglio d'amministrazione di RavennAntica

    • Cronaca

      Si lancia dalla finestra più alta del "Grattacielo", nulla da fare per salvarlo

    I più letti della settimana

    • Ubriaco fradicio in spiaggia aggredisce i Carabinieri. Poi dà delle testate per terra

    • Era incastrato tra gli scogli: ritrovato da un bagnino un cadavere in mare - FOTO

    • Scossa di terremoto nella notte nell'entroterra: magnitudo 3.7 Richter

    • Rubata in officina la moto di Marco Melandri, ma il piano va all'aria. Forse un furto su commissione

    • Si lancia dalla finestra più alta del "Grattacielo", nulla da fare per salvarlo

    • Fiamme e fumo da una casa: i vicini mettono in salvo la proprietaria di 90 anni

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento