Bimbi sovrappeso, parte a Faenza il progetto Batman

Il monitoraggio delle condizioni di sovrappeso e obesità in età infantile promosso dal Sistema di Sorveglianza Nazionale “OKkio alla Salute”, ha rivelato, nel più recente report del 2014, che in Italia i bambini in sovrappeso sono il 20,9%

Partirà a Faenza il progetto Batman, un nuovo studio realizzato con il supporto dell'Istituto Oncologico Romagnolo, il patrocinio di Associazione Nazionale Dietisti e la collaborazione di ScimPulse Foundation. Il progetto mira ad aiutare le famiglie di bambini in condizioni di sovrappeso o obesità attraverso un percorso nutrizionale che trasmetta le conoscenze di corretta alimentazione e stile di vita utili al bambino; nel contempo ha l’obiettivo di individuare gli ostacoli e le difficoltà incontrati dalle famiglie nel realizzare uno stile di vita sano.

Infatti, il monitoraggio delle condizioni di sovrappeso e obesità in età infantile promosso dal Sistema di Sorveglianza Nazionale “OKkio alla Salute”, ha rivelato, nel più recente report del 2014, che in Italia i bambini in sovrappeso sono il 20,9% e quelli obesi il 9,8% : una situazione preoccupante per le importanti ripercussioni sulla salute, che portano a gravi effetti, sia di natura psicologica che di natura fisica, con un aumento di patologie cardiovascolari come diabete di tipo 2 e ipertensione, che storicamente esordivano in età adulta o senile. Questa situazione si verifica nonostante le indicazioni dei pediatri e i tanti programmi di promozione della salute volti a ridurre sovrappeso ed obesità, svolti in particolare nelle scuole, a cui tra l’altro le famiglie talvolta scelgono di non partecipare. 

L’Italia può a pieno titolo definirsi la patria della dieta mediterranea, di cui innumerevoli studi hanno dimostrato i benefici per la salute, riconosciuti anche nei soggetti in età evolutiva; per tale motivo lo schema mediterraneo è quello generalmente promosso nei diffusi interventi di prevenzione primaria, anche quelli destinati all’infanzia. Nonostante ciò e nonostante la facile reperibilità degli alimenti che compongono la dieta mediterranea, l’aderenza ad essa dei bambini italiani è risultata tra le più basse in Europa (studio Zoom8) e la loro alimentazione si rivela, invece, ricca di snack e bibite obesogeni. Eppure l’alimentazione corretta fin dai primi anni di vita risulta fondamentale per la salute, afferma il professor Dino Amadori, direttore scientifico dell’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (Irst) Irccs e fondatore dello Ior, oncologo e studioso europeo tra i più autorevoli: “per i bambini e i giovani, una dieta sana, semplice, varia, legata alla stagionalità dei prodotti e uno stile di vita fisicamente attivo, possono ridurre il rischio di sovrappeso e obesità oltre a contribuire alla crescita e allo sviluppo sano.”
    
 “Purtroppo tante volte gli interventi di educazione alimentare e di promozione della salute non sono sufficienti ad attuare un cambiamento duraturo nello stile di vita. L’obiettivo è fornire strumenti utili ai genitori per favorire la salute del bambino, tenendo in grande considerazione il punto di vista dell’adulto, che ci fornisce un’informazione preziosa per superare le possibili criticità degli interventi e proporre azioni realmente utili e pratiche”, afferma Annamaria Acquaviva, dietista e farmacista, responsabile del progetto. “Il tema dell’obesità infantile è un argomento delicato da trattare con le famiglie e con i bambini, anche per i risvolti psicologici che può suscitare. E’ quindi fondamentale creare un rapporto empatico e indagare i pregiudizi o le difficoltà percepite, che non permettono che dall’informazione suggerita dal pediatra o dagli interventi di prevenzione, attuati soprattutto nelle scuole, si passi alla messa in pratica”, conclude.

Il "Progetto Batman: Bambini A Tavola; Motivazioni che inducono difficoltà di Applicazione di Norme di corretta alimentazione e stile di vita da parte di bambini dai 3 ai 10 anni in condizione di sovrappeso od obesità e delle loro famiglie", interesserà bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria in  condizione di sovrappeso od obesità ma privi di patologie concomitanti, che riceveranno visite nutrizionali gratuite all’ambulatorio della dottoressa Acquaviva in Corso Matteotti 27 a Faenza. Lo studio è stato approvato dal Comitato Etico Irst Irccs e Area Vasta Romagna e inizierà da aprile a maggio.

Il percorso prevede una prima visita nutrizionale ai bambini in presenza di un familiare, saranno forniti uno schema alimentare, ricette e strumenti utili per favorire la salute del piccolo. Seguirà una sconda visita ai bambini per verificare l’efficacia degli interventi nutrizionali, il familiare compilerà un nuovo questionario. Incontro conclusivo tra le famiglie in presenza della nutrizionista e di una psicologa Ior - Contemporaneamente programma di gioco sulla corretta alimentazione per i bambini. E' previsto il monitoraggio del peso del bambino dopo 3 e 6 mesi da parte del pediatra. L’intento del progetto è stato ritenuto lodevole dall'Associazione Nazionale Dietisti, che ha selezionato il progetto tra i vincitori del concorso “Good Idea Wanted”, all’interno dell’iniziativa “La settimana del Dietista”, nata per promuovere la professione a livello nazionale attraverso la diffusione della cultura di una corretta alimentazione.    

“Invitiamo tutte le famiglie interessate a partecipare al progetto, che sarà utile per migliorare la salute del proprio bambino e per creare consapevolezza e, grazie alla collaborazione dei partecipanti, fornire gli strumenti realmente necessari per metterla in pratica", conclude Acquaviva. Il progetto è associato anche ad una campagna di sensibilizzazione sul web per promuovere la salute dei bambini: attraverso contest che prevedono sfide nella preparazione di piatti sani uniti all’hashtag #ProgettoBatmanBambiniATavola si troveranno gustose ricette e post da condividere che stimoleranno ad uno stile di vita sano.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita lanciandosi sotto un treno: circolazione dei treni in tilt per ore

  • Malore fatale mentre si trovava in vacanza: addio al commercialista Roberto Cottifogli

  • Una morte fredda e solitaria: si è spento Mark, il senzatetto di Pinarella

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

  • Scontro in mare tra un peschereccio e un gommone: cinque feriti, due sono gravissimi

Torna su
RavennaToday è in caricamento