Querelati per lo spettacolo sulla mafia, l'assessore Mezzetti: "La verità non si ferma, querelino anche me"

Anche Massimo Mezzetti è intervenuto a difesa di Ermanna Montanari e Marco Martinelli, che di recente sono stati querelati per diffamazione dall'ex sindaco di Brescello Ermes Coffrini

Anche Massimo Mezzetti, assessore regionale alla cultura e alle politiche per la legalità dell’Emilia Romagna, è intervenuto a difesa di Ermanna Montanari e Marco Martinelli, che di recente sono stati querelati per diffamazione dall'ex sindaco di Brescello Ermes Coffrini. La loro “colpa” sarebbe, secondo il querelante, quella di aver portato in scena al Teatro delle Albe di Ravenna lo spettacolo “Saluti da Brescello”, che racconta la vicenda di Donato Ungaro, il vigile urbano di Brescello con la passione del giornalista, licenziato nel 2002 dall'allora sindaco Coffrini. Ungaro vinse la causa in tutti i gradi di giudizio.

"Arrogante e senza vergogna. La verità non si querela - spiega l'assessore in un video pubblicato su Facebook, lanciando l'hashtag '#querelaancheme' - e la verità è che i Goffrini hanno infangato il nome della comunità di Brescello, hanno gettato l'onta sulla Regione di un Comune sciolto per mafia. Nessuna querela o azione intimidatoria fermerà la verità. Non arretreremo di un solo millimetro e non c'è nessuna azione giudiziaria temeraria che possa fermarci. Esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà nei confronti di registi, attori e compagnie che saranno perseguiti. Se ci sarà bisogno anche io pubblicherò il testo della pièce teatrale. E se vuole, Ermes Goffrini quereli anche me e gli autori dell'atto di scioglimento del Comune e anche i giudici del Tar del Lazio che hanno rigettato il ricorso di suo figlio Marcello, sindaco all'epoca dello scioglimento. Le loro azioni temerarie e intimidatorie non fermeranno l'opera coraggiosa di denuncia e sensibilizzazione dell'opinione pubblica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento