Raffiche di vento e imbarcazioni in difficoltà, intervengono gli acquascooter della polizia

Sono stati 18 i mosconi trascinati dal vento a quasi 1 chilometro dalla costa, problemi per una mamma coi suoi 3 bambini che non riusciva a tornare a terra

Giornata agitata, quella di venerdì, sulle coste cervesi con una lunga serie di bagnanti e imbarcazioni i difficoltà aiutate dal personale del salvataggio e dagli acquascooter della polizia di Stato. Il primo intervento è avvenuto verso le 11 quando, a causa del vento, diversi pedalò sono stati portati al largo superando la fascia dei 300 metri da terra. Ben 18 i natanti, alcuni dei quali arrivati anche a 1 chilometro dalla riva, che sono stati fatti rientrare. Alle 11.30 è toccato a una mamma che, coi suoi tre bambini, era stata trascinata al largo mentre si trovavano a bordo di due materassini. I quattro sono stati portati in salvo dai bagnini coi mosconi. Sempre per le raffiche di garbino, verso le 12.30 un Laser che si trovava a circa 2 chilometri dall'imboccatura del porto di Cesenatico si è capovolto. Le due persone a bordo sono state soccorse dal personale della polizia di Stato in sella agli acquascooter. Dopo diversi tentativi, la barca è stata raddrizzata ma i naufraghi, particolarmente provati, non sono stati in grado di tornare in porto da sole venendo quindi caricati sulle moto d'acqua mentre, un terzo agente, ha tracinato il Laser a riva.