Ravenna, ecco le venti regole per un mare più sicuro

Ha preso il via nella spiaggia libera di Casalborsetti, la campagna di sensibilizzazione e prevenzione "Un mare sicuro" . Venti regole per godersi al meglio il litorale romagnolo

Ha preso il via nella spiaggia libera di Casalborsetti, la campagna di sensibilizzazione e prevenzione “Un mare sicuro” . Anche quest’anno l’associazione nazionale salvamento di Ravenna, la capitaneria di porto, la cooperativa bagnini e la cooperativa stabilimenti balneari promuovono una serie di iniziative rivolte ai bagnanti per la loro sicurezza in mare. Il messaggio che accomuna la campagna informativa e di sensibilizzazione è contenuto principalmente nelle 20 regole auree “per godersi il bagno in modo sicuro”

Un’attenzione particolare è rivolta a bambini e ragazzi ai quali, oltre a quello di stamani, sono dedicati altri due appuntamenti:  il 12 luglio Marina di Ravenna nella spiaggia libera a nord del Bagno Lucciola e il 2 agosto a Punta Marina nella spiaggia libera antistante il centro operativo di salvataggio.

Per i più piccoli sarà l’occasione per conoscere, direttamente da un istruttore in arti marinaresche, i segreti del mare e i consigli per divertirsi senza corre pericoli, e per ottenere il certificato di “baby bay watch”.

“La presenza di bagnini di salvataggio con alta professionalità – dichiara l’assessore al turismo Andrea Corsini – è uno dei punti di forza delle nostre spiagge.  Tuttavia, fare il bagno in mare senza usare le necessarie precauzioni, come ad esempio osservare il colore della bandiera, o spingersi al largo senza essere provetti nuotatori può essere, purtroppo – come anche le recenti tragedie hanno dimostrato – causa di tragedie. Per questi motivi ripropopiamo quest’anno la campagna “Mare sicuro”, avviata sperimentalmente con successo l’anno scorso, avendo tutti a cuore – dal Comune agli stabilimenti balneari, dalla Capitaneria di porto all’associazione di salvamento- prima di tutto la sicurezza e la vita delle persone”.   

Queste le 20 regole: consigli per vivere al meglio il mare e le bellezze delle nostre spiagge.
1) Prima di andare in acqua controlla sempre le bandiere per verificare che le condizioni meteo marine non siano pericolose o avverse! Bandiera Bianca: le condizioni meteo marine sono buone; comunque non azzardare!
Bandiera Rossa: le condizioni meteo marine sono pericolose; presta la massima attenzione, meglio non rischiare!
Bandiera Gialla: le condizioni meteo marine sono avverse per via del forte vento, obbligo di chiudere gli ombrelloni. Attenzione alla forte corrente!
2) Per fare il bagno preferisci le spiagge provviste del servizio di salvataggio: è molto più sicuro!
3) Fai il bagno solo nella zona riservata alla balneazione (non entrare nei corridoi d’atterraggio, nelle aree destinate a eventi sportivi, in aree delimitate per attività o presenza di pericoli).
4) Non fare il bagno nelle aree a ridosso delle scogliere: il fondale potrebbe avere dei dislivelli improvvisi e potrebbero esserci forti correnti!
5) Se non sai nuotare non allontanarti troppo dalla riva: il livello del mare non deve superare l’altezza dei fianchi.
6) Se hai un bambino piccolo consentigli di entrare in acqua solo se accompagnato da un adulto e verifica che rimanga in acqua bassa (non al di sopra della cintura).
7) Nuotare in compagnia è più divertente e molto più sicuro!
8) Non entrare in acqua se hai mangiato da poco; fai passare almeno due ore.
9) Attenzione a non entrare in acqua dopo una prolungata esposizione al sole. Forti sbalzi di temperatura sono molto pericolosi!
10) Assumi farmaci, sei cardiopatico, soffri di epilessia? Non entrare in acqua! Se decidi di entrare comunque, avvisa il Bagnino di Salvataggio dei tuoi problemi, ti terrà d’occhio.
11) Non continuare a nuotare quando sei stanco. Attenzione alla stanchezza da freddo… Non sforzare inutilmente il tuo fisico: girati sul dorso e vai verso terra e, se hai bisogno, non esitare a chiedere AIUTO!
12) Per nuotare utilizzi braccioli, ciambelle, materassini o piccoli canotti gonfiabili? Tieni presente che questi possono sfuggire in presenza di mare agitato o, peggio, possono bucarsi, lasciandoti improvvisamente senza sostegno. Quindi non allontanarti molto da riva. Inoltre tieni a mente che con la presenza di vento da terra si tende a essere spinti al largo rapidamente e il rientro potrebbe rivelarsi più difficoltoso del previsto.
13) Se ti viene un crampo mentre nuoti non irrigidirti e chiama subito AIUTO!
14) Evita i tuffi! Il basso fondale o rocce sommerse possono rivelarsi FATALI!
15) Fai attenzione al fondale! Può presentare delle irregolarità, frequenti nei fondali sabbiosi.
16) Attenzione ai pesci ragno e alle meduse! Se vieni punto, non esitare a chiamare AIUTO!
17) Attenzione a non salire sugli scogli! Sono scivolosi e taglienti; inoltre è VIETATO!
18) Se intendi utilizzare wind-surf, barche a vela, pattini, etc., per entrare in acqua, utilizza gli appositi corridoi d’atterraggio le cui corsie sono segnalate dalle boe perpendicolari alla battigia.
19) Se il Bagnino di Salvataggio ti dà un consiglio, rispettalo e fanne tesoro.
20) Rispetta le regole! Se vuoi saperne di più chiedi informazioni al Bagnino di Salvataggio. Se vedi qualcuno che non rispetta le regole informa subito il Bagnino di Salvataggio: non aspettare, potresti salvargli la vita.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Natale da favola a Cervia e Milano Marittima con 140 abeti e illuminazioni fantastiche

  • Le azdore romagnole insegnano come fare tagliatelle e strozzapreti e finiscono sul 'Sunday Times' - VIDEO

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

Torna su
RavennaToday è in caricamento