Ravenna nella top ten della longevità: "Dieta mediterranea elisir di lunga vita"

Nell'arco degli ultimi 20 anni centenari e ultracentenari residenti nel Comune di Ravenna sono pressoché quadruplicati passando dai 15 del gennaio 1996 ai 67 del dicembre 2015

Nell’arco degli ultimi 20 anni centenari e ultracentenari residenti nel Comune di Ravenna sono pressoché quadruplicati passando dai 15 del gennaio 1996 ai 67 del dicembre 2015. Sulla base dei dati relativi ai censimenti sulla popolazione compiuti dall’Istat, emerge dunque una netta crescita degli “over 100” sul territorio comunale, con il picco atteso a fine 2016 quando gli ultracentenari ravennati dovrebbero toccare quota 93. 

I risultati rilevano un aumento generale della longevità negli ultimi dieci anni con un incremento della vita media di 2,2 anni per gli uomini e di 1,5 anni per le donne. Tirando le somme, oggi si può dire che Ravenna rientra tra le dieci province più longeve dello Stivale, con una vita media che nel territorio comunale ha raggiunto gli 81,4 anni per gli uomini e gli 85,7 per le donne.

"Merito - scrive Coldiretti in una nota - anche della dieta mediterranea che influisce positivamente non solo sulla forma fisica ma, appunto, anche sulla longevità, attivando gli enzimi che regolano la rigenerazione cellulare. Sembra che addirittura, secondo un recente studio, questo tipo di alimentazione riduca gli effetti negativi dello smog, oltre che aiutare a prevenire le malattie cardiovascolari. Da qui l’impegno di Coldiretti e di Campagna Amica, la rete di punti e mercati a km zero presente sul territorio per proporre nuovi modelli che puntano sulla stagionalità dei prodotti e sui principi della dieta mediterranea perché pane, pasta, pesce, frutta, verdura, olio extravergine e il tradizionale bicchiere di vino se consumati a tavola in pasti regolari sono un vero e proprio elisir di lunga vita".

Anche Coldiretti Ravenna ricorda gli effetti benefici della dieta mediterranea, "alla base dei primati demografici conquistati dalla nostra città, ovviamente legati alla connotazione rurale della provincia, dove è ancora la campagna e quindi l’impresa agricola a farla da padrone anche se negli ultimi dieci anni  la cementificazione ha cancellato anche qui una buona fetta di superficie originariamente a verde".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • vorrei anche lavoratori a km zero, grazie!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Follia a Sant'Alberto: dà alle fiamme un'auto, poi travolge due carabinieri

  • Economia

    Inaugurato l'Omc, Eni: "Ravenna per noi è una base fondamentale"

  • Cronaca

    Sotto sequestro conservativo la società "Grand Hotel Cervia"

  • Cronaca

    Stagione balneare al via, fonometri obbligatori per le spiagge: "Contemperiamo le esigenze di tutti"

I più letti della settimana

  • Sfondano le barriere alla caserma dei Carabinieri: "Abbiamo una bomba a bordo"

  • Vola nel canale, muore intrappolato nell'abitacolo invaso dall'acqua

  • Inseguimento da film con spari sull'E45: i ladri si lanciano col furgone in folle

  • Scoperta una casa del piacere 'trans' a Lido di Savio: arrestato un 46enne

  • Disoccupato da mesi, ma con un alto tenore di vita: era uno spacciatore

  • Brutta carambola tra auto: due feriti, grave una donna

Torna su
RavennaToday è in caricamento