'Ravenna Park Race', una corsa tra le meraviglie del Parco del Delta del Po

Una nuova iniziativa che punta al cuore degli appassionati di corsa, ma anche di chi ama godere delle bellezze della natura in un quadro unico al mondo

Mancano esattamente due mesi al via della prima edizione di Ravenna Park Race, la corsa in natura, ma anche l’eco-camminata, in programma il 15 settembre nella cornice del Parco del Delta del Po. E in attesa dell’evento, promosso e organizzato da Ravenna Runners Club, è stata presenta la medaglia che finirà al collo di tutti i partecipanti alla Ravenna Park Race.

Una medaglia che colpisce l’attenzione per le sue dimensioni (7x6 cm), oltre che per il design moderno e innovativo. Realizzata in metallo, con riflessi argento antico, è caratterizzata dal logo e dalla denominazione dell’evento con scritte in smalto di diversi colori: il rosso del sole caldo, l’azzurro degli specchi d’acqua del mare e della Delta del Po, il marrone del sottobosco e il verde, in due gradazioni, a simboleggiare la natura e le mille varietà di piante della zona dove si disputerà questa prima edizione di Park Race. Una medaglia fuori dai canoni tradizionali che sarà il premio di coloro che affronteranno i 21,097 Km della Half Marathon, mentre è previsto un pacco gara per tutti i partecipanti alla Ecopasseggiata di 8 Km, oltre alla t-shirt ufficiale.

Un altro tassello si aggiunge quindi in vista dello start, previsto per le 9.00 del mattino dal centro sportivo Stella Rossa di Casal Borsetti, di questa nuova iniziativa che punta al cuore degli appassionati di corsa, ma anche di chi ama godere delle bellezze della natura in un quadro unico al mondo. Uno scenario splendido come quello garantito dalla Pineta San Vitale e della Pialassa della Baiona, attraverso percorsi, strade e sterrati di grande fascino. Un trail anomalo he non prevede dislivelli e che si correrà, o camminerà, tutto sul livello del mare fra gli sterrati e i percorsi di un ecosistema unico fra pini, pioppi, lecci e tutto il ricco sottobosco della Pineta San Vitale, ma anche le grandi lagune salmastre collegate al mare e percorse da una rete di canali su cui sorgono i caratteristici casoni da pesca. Senza dimenticare la massicciata sul lungomare di Casal Borsetti. Un quadro naturale che proprio a settembre, verso la fine dell’estate, regala scorci indimenticabili tra i dossi che emergono dalle acque dove si sviluppano piante di rara bellezza e vivono molte specie di uccelli, tra i quali i celebri aironi.

Il percorso della 21 km toccherà tutti i tre lidi nord ravennati, compresi dunque Marina Romea e Porto Corsini, anche grazie alla collaborazione delle Pro Loco della zona, così come anche la Pro Loco di Punta Marina Terme. Nel frattempo, si sta predisponendo anche un ventaglio di iniziative di socializzazione, fra musica e appuntamenti di vario genere, per la giornata di sabato 14 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento